Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 59.344.480
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 12 novembre 2018 alle 19:02

La Regione stanzia 117 milioni per la Sanità, al Manzoni una risonanza magnetica nucleare

L'attuale risonanza magnetica del Manzoni
"I 117 milioni di euro stanziati con la delibera approvata oggi in Giunta sono la dimostrazione tangibile della determinazione e della volontà della Regione Lombardia di rendere sempre più efficiente e attrattivo il nostro sistema sanitario. Siamo fortemente impegnati a mantenere un altissimo livello di qualità. Questo grazie ai continui investimenti di risorse importanti che facciamo sulle nostre strutture diffuse sul territorio e sull'acquisto di apparecchiature e strumentazioni all'avanguardia". Lo ha detto l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, in merito all'approvazione del Programma Regionale Straordinario degli investimenti in ambito sanitario in attuazione dello specifico finanziamento previsto nella Legge di Stabilità 2018-2020 (LR 43/2017).
L'obiettivo? "Consolidare l'offerta di servizi sanitari per acuti ridisegnando l'offerta di quelli territoriali con particolare attenzione alle peculiarità degli ambiti locali. Ecco perché - ha proseguito - abbiamo investito oltre 73 milioni di euro nell'acquisizione di apparecchiature a bassa e media tecnologia e in interventi strutturali su tutto il territorio regionale. Di questi 73 milioni, 10 sono destinati alla realizzazione di interventi di edilizia sanitaria in aree svantaggiate di montagna come nei presidi di Cittiglio, Gavardo, Lecco, San Giovanni Bianco, Lovere, Alzano Lombardo, Sondrio, Esine e agli ambulatori di Darfo".
Al Manzoni in particolare sono state così riservate risorse per ben 1.6 milioni di euro per la sostituzione della risonanza magnetica nucleare nonché 867.000 euro per interventi di adeguamento alla normativa antincendio e dunque per l'impianto di illuminazione di sicurezza nelle camere di degenza, negli ambulatori e nelle sale d'attesa oltre all'installazione di ulteriori serrande tagliafuoco e dispostivi per gli impianti gas medicinali. Al Mandic di Merate, invece, previsto l'acquisto di arredi ed attrezzature per 230.000 euro per la Pneumologia, in vista - si spera - dell'attesa effettiva inaugurazione. Completano lo stanziamento destinato all'ASST di Lecco ulteriori 652.110 euro a gestione diretta dell'Azienda, facendo così salire il conto a 3.349.110 euro.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco