Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 63.158.642
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 17 novembre 2018 alle 09:05

Lecco: la protesta del SIAP per la tutela dei diritti dei Poliziotti

Nella mattinata di ieri, in quasi tutte le Province d’Italia, davanti alle Prefetture, le Questure e tutti gli Uffici periferici della Pubblica Sicurezza, gli uomini e le donne del SIAP (Sindacato Italiano Appartenenti Polizia), in presidi pacifici ed organizzati, hanno distribuito un volantino che abbiamo per spiegare le ragioni della protesta e della battaglia per la tutela dei diritti reali dei Poliziotti (stipendio e riconoscimento professionale). Anche a Lecco, come nelle altre realtà, si è svolta la manifestazione di protesta dinanzi alla Prefettura, alla Questura e alla Polizia Stradale: il SIAP, tra le organizzazioni sindacali più rappresentative della categoria, ormai in molte Province del Paese come anche a livello locale primeggia di gran lunga su sigle più storiche come il SIULP o il SAP, sia per importanza che per rappresentatività.


Il volantino distribuito anche a Lecco

Essendo nato come “Sindacato di base” che, come si può leggere ancora nel suo motto, “lotta per la base”, è cresciuto nel corso dei suoi 31 anni di attività sostenuto sempre più dai suoi iscritti e simpatizzanti: ormai da diverso tempo ha affiliato l’Associazione Nazionale dei Funzionari di Polizia che, per la tutela della propria categoria e per la qualità delle proposte formulate dalla propria rappresentanza, ha visto nel SIAP l’unico sindacato in grado di poter sostenere le rivendicazioni anche dei Funzionari e dei Dirigenti della Polizia di Stato, per cui l’Amministrazione e i passati Governi hanno tenuto in forte considerazione il suo orientamento e le sue proposte.



"Resta molto critica la nostra posizione nei confronti della Legge di Bilancio promossa dal Governo, perché, così com’è concepita, ad oggi, viste le cifre che sono state preventivate, è fortemente deludente per i poliziotti e per tutti gli operatori dei comparti Sicurezza, Difesa e Soccorso Pubblico (Forze di Polizia, Militari e Vigili del Fuoco)" dichiarano dalla Segreteria Provinciale di Lecco. "Le risorse finanziarie irrisorie, messe a disposizione per il rinnovo del “contratto di lavoro” e per i decreti correttivi del “riordino delle carriere” (per superare le sperequazioni e i mancati riconoscimenti delle anzianità pregresse nelle qualifiche di tutti i ruoli), sono assolutamente insufficienti".



"Confidiamo che le forze politiche che attualmente guidano il Paese - concludono i rappresentanti lecchesi del SIAP - forti del consenso elettorale, se davvero convinte della volontà di cambiamento, vogliano tenere in considerazione le Nostre rivendicazioni e non vanificare, ancora una volta, le aspettative delle donne e degli uomini in divisa, già vittime, in passato, dei soliti annunci e spot elettorali. Chiediamo attenzione e sensibilità perché la sicurezza è un bene comune e chi è preposto a garantirla deve essere tutelato: per il bene del Paese e della democrazia".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco