Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 57.305.571
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 04 dicembre 2018 alle 13:32

''Energie alternative e ambiente'': più di 250 ragazzi coinvolti nel progetto

Si è conclusa la scorsa settimana la fase 2018 delle attività legate al progetto “Energie alternative e ambiente” promosso dal Comune di Lecco, che ha visto la partecipazione dell’Istituto Fiocchi e di diverse scuole del primo ciclo (elementari e medie) del capoluogo e della provincia.





I ragazzi coinvolti, più di 250 per 12 classi, hanno potuto cimentarsi in diverse esperienze laboratoriali sui temi della tutela dell’ambiente e dell’utilizzo di fonti rinnovabili di energia: piccoli impianti alimentati da pannelli fotovoltaici, diverse modalità per produrre elettricità, analisi chimiche e biologiche.





Il tutto si è svolto o direttamente presso le scuole del primo ciclo o nei laboratori elettrico-elettronico e chimico-biologico dell’istituto Fiocchi. Per il primo settore hanno condotto le attività l’Assistente tecnico Antonio Gatti e il prof. Massimiliano Russo, mentre per la parte chimico-biologica dalle prof.sse Antonella Bellavia e Silvana Azzara e dal prof. Francesco Liberato. Il progetto proseguirà da gennaio 2019, coinvolgendo altri ragazzi di elementari e medie.





"Iniziative come questa rivestono carattere di indiscutibile rilevanza: il rispetto per l’ambiente e l’importanza delle energie rinnovabili sono temi attuali che vanno coltivati sin dalle scuole del primo ciclo" commenta il Dirigente Scolastico Claudio Lafranconi. "E’ un piacere mettere a disposizione i laboratori e le professionalità dell’Istituto Fiocchi per finalità come queste".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco