Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 59.249.140
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 06 dicembre 2018 alle 18:45

Si accende il Natale in città con l'albero offerto da INPRIMALINEA e Linee Lecco

Sceso da Taceno - grazie alla fattiva collaborazione di Angelo Battazza che anche in questa occasione si è messo a disposizione della città - è stato acceso nella serata odierna in piazza Garibaldi l'abete vestito a festa che, insieme alle luminarie, alle immagini proiettate sulla facciata del teatro della Società e alla grande pista di pattinaggio, renderà un pochino più "magica" l'atmosfera nel cuore di Lecco.

Don Andrea Lotterio, Salvatore Capello, Virginio Brivio, Francesca Bonacina, Mauro Bolis, Antonio Ardizzoia e Mauro Frigerio

L'iniziativa si deve all'associazione INPRIMALINEA onlus, quest'anno non affiancata da Cancro Primo Aiuto che ha optato invece per donare un altro simbolo del Natale alla città allestendo un originale presepe di cartone presso la hall dell'ospedale Manzoni. A sostenere dunque il sodalizio presieduto da Mauro Bolis e da tempo ormai attivo nel supporto dei malati di tumore, è intervenuta LINEE LECCO, la società pubblica che si occupa del trasporto locale e della gestione dei parcheggi a pagamento in città. "Quando il Comune chiama noi per quello che possiamo far ci siamo sempre" ha detto al riguardo l'amministratore unico Mauro Frigerio accompagnato dal direttore Salvatore Capello, invitando i tanti cittadini presenti in piazza a "essere generosi con le associazioni di volontariato" in occasione delle festività natalizie.

VIDEO


14 le realtà del terzo settore che, ciascuna per le proprie competenze, afferiscono al DIPO, il dipartimento oncologico dell'ASST di Lecco rappresentato dal direttore Antonio Ardizzoia che ha ringraziato INPRIMALINEA per lo sforzo compiuto nell'abbattere quelle barriere insite in una malattia come il cancro, riservando poi un grazie anche a chi quotidianamente rimane al fianco dei malati.

Una selezione della Filarmonica Giuseppe Verdi di Lecco che ha ulteriormente arricchito con melodie a tema l'evento

Gli alpini Pizzo d'Erna che hanno offerto panettone e vin brulè ai presenti

"La festa è più festa se non oscuriamo questi momenti della nostra vita" ha detto anche il vicesindaco Francesca Bonacina ricordando come le difficoltà certo non mancano ma augurando altresì la meritata serenità a tutti in vista del Natale. Tre, in questo senso, gli auspici su cui si è soffermato infine don Andrea Lotterio, chiamato alla benedizione dell'abete e di tutti i presenti: il nostro sguardo non si fermi solo alle cose materiali ma sappia tendere, come l'albero verso l'alto; ricordiamo di aver bisogno anche noi della luce, specie in questo tempo alle volte buio; ciascuno di noi sappia rischiarare gli ambienti in cui vive.

Parole senza dubbio profonde, come chiaro è anche il messaggio che INPRIMALINEA ha rimarcato attraverso l'albero di Natale: il cancro si combatte insieme.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco