Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 57.247.901
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 06 dicembre 2018 alle 19:44

Tensostruttura del rugby 'abusiva' al Bione ma è solo provvisoria in vista della nuova sede

Stefano Gheza
È stata notificata a Stefano Gheza, in qualità di presidente dell’Asd Rugby Lecco, una “ordinanza di demolizione” per un’opera abusiva rilevata al Bione nel corso del mese di novembre. Si tratta in realtà di una tensostruttura che l’associazione aveva posizionato più di tre mesi fa con il permesso del Comune per far fronte alla mancanza di una sede.
“Scaduti i tre mesi non abbiamo rimosso la struttura - ha spiegato Gheza - lo facciamo per i bambini, per dare loro un posto al coperto nella stagione fredda. Abbiamo tempo 90 giorni per rimuoverla, vedremo se chiedere un altro permesso a seconda dei tempi previsti per la club house”. Infatti sta procedendo l’iter per la riqualificazione e la messa a norma del locale sotto le tribune dello stadio del Bione che i “leoni” del rugby lecchese avevano per anni utilizzato come sede fino al settembre dello scorso anno, quando si è scoperto che era una sistemazione non a norma. Circostanza che aveva portato l’allora assessore allo Sport Stefano Gheza a dimettersi dalla sua carica in giunta. “Gli uffici comunali sono stati molto disponibili - continua il presidente dell’Asd -: abbiamo trovato una soluzione condivisa e abbiamo individuato un iter che prevede una forma progettuale che non va a spostare di un millimetro gli spazi esterni”. Il progetto preliminare avrebbe già avuto l’ok dell’ATS e dei Vigili del fuoco, all’inizio di gennaio la società dovrebbe depositare il progetto esecutivo e prima dell’estate dovrebbero prendere il via i lavori. “Speriamo di poter inaugurare la club house prima dell’inizio della prossima stagione” si augura Stefano Gheza.
M.V.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco