Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 59.281.199
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 11 dicembre 2018 alle 12:48

Convenzione Ance-Aevv per risparmiare sulla riqualificazione del condominio

È entrata in vigore una convenzione tra Ance Lecco Sondrio e Aevv impianti, del gruppo ACSM-Agam (la cosiddetta Multi-utility del nord), per incentivare la riqualificazione energetica dei condomini. Il protocollo è stato siglato nei giorni scorsi e sfrutta una possibilità messa a disposizione dalla legge di Bilancio 2017 che ha esteso fino al 2021 le detrazioni fiscali per le opere di efficientamento energetico sulle parti comuni degli immobili residenziali. La convenzione, come ha spiegato Jacopo Picate - amministratore delegato di Aevv Impianti -, prevede che i soggetti che realizzano gli interventi cedano il 70/75 per cento del credito di imposta sulla spesa dei lavori ad Aevv impianti che acquisirà queste somme dai privati e le andrà ad ammortare nei dieci anni seguenti. La società - in veste di esecutore del piano di efficientamento energetico - si configurerà come “main contractor” dell’intervento, mediante la sottoscrizione di contratti Energy performance contract (Epc): al condominio verrà fatturato il 100 per cento dei lavori eseguiti ma dovrà sostenere il 25 per cento della spesa, perché il resto, soggetto a detrazione fiscale, verrà ceduto ad Aevv impianti.


Sergio Piazza, presidente Ance Lecco Sondrio, Iacopo Picate Ad id Aevv impianti, Paolo Cavallier, direttore Ance Lecco Sondrio

Gli interventi contemplati sono quelli che riguardano la riqualificazione impiantistica e strutturale, per questo il partner scelto è Ance: “Si tratta di una grande occasione - ha detto Sergio Piazza, presidente della sezione Lecco Sondrio -, perché permette ai condomini di fare investimenti notevoli con una spesa contenuta, che può essere ulteriormente ridotta grazie alle convenzioni che stiamo sottoscrivendo con alcuni istituti bancari per finanziare anche il rimanente trenta per cento. Inoltre i lavori verranno realizzati da imprese della nostra associazione e questa è un’occasione importante per loro, oltre che una garanzia per l’utente: abbiamo già stabilito i prezzi, per evitare speculazioni, e noi come associazione ci facciamo garanti del fatto che siano aziende che rispettano determinati requisiti qualitativi e di sicurezza sul lavoro”. Come ha sottolineato ancora Picate, “è un’iniziativa innovativa che va nella direzione del contenimento del consumo energetico e del radicamento della nuova società di servizi nel territorio, che grazie alla collaborazione di Ance potrà contribuire alla ripresa economica del settore, oltre che portare vantaggi immediati e indiretti per i cittadini, come l’aumento del valore dell’immobile e del tenore di vita all’interno, perché si vanno ad ottimizzare le classi energetiche e il comfort”. Secondo Paolo Cavallier, direttore di Ance Lecco Sondrio, “lo spazio di intervento è elevatissimo perché gli edifici che hanno bisogno di lavori sono moltissimi sul territorio. In teoria è un accordo che potrebbe portare a far ripartire il settore. Dobbiamo far capire l’importanza di questa occasione ai soggetti che poi saranno chiamati a prendere una decisione, i proprietari dei singoli appartamenti, perché è un treno che va preso oggi”.
M.V.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco