Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 59.282.052
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 13 dicembre 2018 alle 15:26

Acquate: la Futura96 sul palco con atleti e dirigenti per la festa di Natale

Una grande serata, quella andata in scena mercoledì ad Acquate. "In scena" è proprio il modo giusto per definirla, dal momento che la Futura96, società sportiva che unisce le parrocchie di Acquate ed Olate, ha scelto lo Spazio teatro Invito di via Foscolo per la propria festa di Natale, che ha visto la partecipazione di oltre 200 persone: bambini, giovani, adulti e ospiti d’eccezione.





Sulla destra il campione olimpico lecchese Antonio Rossi

Atleti, famiglie, dirigenti e allenatori, tutti insieme con diversi obiettivi: scambiarsi gli auguri, fare il punto del lavoro svolto fin qui e guardare al futuro con grandi progetti. Il bilancio sta nella sintesi dei numeri presentati in apertura dal presidente Matteo Mezzera: circa 350 tesserati, tra atleti, dirigenti e allenatori.







Non male per una società che nella primavera scorsa aveva vissuto un momento di crisi e di stanchezza che ha portato al rinnovo degli organi e del Consiglio. Circa 120 gli atleti impegnati nel calcio, più di 60 nella pallavolo, oltre 90 nella pratica di altre attività, come la ludica per i bimbi piccoli, la ginnastica dolce, o quella per i disabili.





Di questi, circa il 60 per cento sono under 18, a testimonianza dell’importanza data ai più giovani, senza dimenticare chi ha qualche anno in più. Numeri a cui ha fatto seguito l’intervento del parroco. Don Carlo ha spiegato il valore più alto dell’impegno che sta dietro la Futura96: la gratuità di tutti coloro che si adoperano per gli altri. Insomma, due ore piacevolissime, curate nei mini particolari, con un susseguirsi di intermezzi: dalla baby dance, fino alla presentazione ufficiale di tutte le squadre. Uno per uno gli atleti sono saliti sul palco: foto di rito, e un piccolo regalo per ciascuno.






L'assessore allo sport Roberto Nigriello

Non sono mancati gli ospiti d’eccezione: il plurimedagliato Antonio Rossi, che ha raccontato i suoi successi, le sue fatiche, le sue gioie, partite da insuccessi. Il messaggio era chiaro: "Non abbattetevi di fronte alle prime difficoltà". E a fargli da perfetto complemento, il video messaggio di Giusy Versace, atleta paralimpica che ha salutato gli amici della Futura96.





Non è mancato l’intervento del Sindaco di Lecco, Virginio Brivio, anch’esso in video, che ha ricordato che l’impegno della Futura96 è un valore non solo per i quartieri di Olate e Acquate, ma per tutta la città. Musiche e spettacolo, ovviamente il panettone. Sul finale i saluti dell'assessore allo sport Roberto Nigriello e di Beppe Bergomi, attivissimo con la sua associazione benefica "I bindun", che ha mandato gli auguri virtuali, e l’arrivo di Babbo Natale che ha distribuito dolci per tutti, come da tradizione.




Al microfono don Carlo Gerosa

Non è finita: ad intervallare la serata c’è stata anche la lotteria. Servirà a finanziare le attività della Futura e un grande progetto che è stato ufficializzato dal presidente Mezzera e da don Carlo. A settembre 2019, Acquate avrà un nuovo campo da calcio in sintetico che sostituirà quello in ghiaia di oggi. Una Futura al passo coi tempi, dunque, anzi che guarda al futuro.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco