Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 67.919.301
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 14 dicembre 2018 alle 13:26

Pescate: in Comune troppe dimissioni date o richieste. I cittadini riflettano...

Enrico Valsecchi
Successivamente alle dimissioni dell’intero  gruppo “INSIEME PER PESCATE” mai avrei pensato di essere chiamato in causa sulle  vostre colonne online, sia dal Sindaco sia dal consigliere Redaelli per derimere una questione di democrazia.
Proprio per questioni di democrazia ho riguardato la delibera di Consiglio n° 22 del 28/06/2013 votata all’unanimità, concernente il regolamento della gestione del fondo Pescatesi bisognosi relativa all’art. 5, e ritengo che quanto a suo tempo approvato non vada assolutamente modificato poiché ogni membro della commissione di maggioranza o minoranza debba avere gli stessi diritti, sia di voto sia di delega.
Ritengo che gli eventuali delegati anche di minoranza siano persone serie e responsabili per  il ruolo che ricoprono per quanto riguarda il segreto d’ufficio..
A questo punto mi è oscuro l’intento del sindaco a modificare il suddetto art. 5 del regolamento, poiché è stato approvato a suo tempo in presenza anche della minoranza, ora capisco bene le ragioni dei consiglieri Redaelli e Molteni, che non hanno avvallato la modifica del regolamento, proprio per questo mi trovo d’accordo con loro.
Per tutta risposta il sindaco chiede le dimissioni dei suoi due consiglieri (Redaelli e Molteni): questa è una storia che si ripete, ricordo le dimissioni avvenute in un brevissimo lasso di tempo, tecnico comunale, segretario comunale, vice sindaco. Dimissioni date o forse richieste, certamente non per essere all’altezza di ricoprire la mansione o il ruolo ricoperto, ora si chiedono le dimissioni anche quelle dei consiglieri di maggioranza e sottolineo MAGGIORANZA.
Ricordo anche, che le dimissioni dell’intero mio gruppo avvennero per mancanza di democrazia e rispetto della maggioranza nei confronti della minoranza.
ex capo gruppo consigliare di minoranza Enrico Valsecchi
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco