Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 63.033.130
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 17 dicembre 2018 alle 12:27

Calolzio, 'nuvola' sopra la Cartiera dell'Adda. Bandinelli: 'solo vapore acqueo?'

Riceviamo e pubblichiamo
Lo spazio è a disposizione per eventuali repliche o precisazioni


Al Sindaco di Calolziocorte
Alla Provincia di Lecco
All’ARPA di Lecco

SOLO VAPORE ACQUEO ?


Se non è preoccupante il vapore acqueo che esce dalla bocca aperta in inverno, il vistoso fenomeno visivo di quanto viene rilasciato nell’aria dalla Cartiera è dichiaratamente preoccupante. Preoccupante perché quello che si vede non è imputabile al solo vapore, sempre che sia solo vapore acqueo e non altro, della torre di raffreddamento nel momento di condensazione con basse temperature esterne, in quanto i fumi vaporosi salgono anche da un’ampia area dell’opificio.
Mesi fa in un’assemblea pubblica l’azienda ha informato che sono attivi dei controlli diretti dei dati relativi alle emissioni del camino della centrale a biomasse, c’è da crederci, ma non basta.
Servono maggiori controlli da parte del Comune, della Provincia, del Parco Adda Nord e dell’Arpa anche perché il vapore acqueo (?) si diffonde con molta facilità. Serve un progetto su misura, seppur costoso, inerente l’installazione di un condensatore?
Lo dicano i tecnici dell’Arpa e gli altri istituti pubblici di controllo a partire dal Comune se necessario o meno, visto che le leggi demandano al Sindaco specifiche competenze in campo alla salute dei cittadini.
Brutto a vedersi sicuramente lo è, e, se poi a questo si aggiunge che, nell’aprire il finestrino della macchina, ti assale un odore poco piacevole, qualche preoccupazione viene.
Vicinissimo a questa azienda ci sono la scuola elementare e l’asilo e, senza voler essere un assatanato ambientalista, ma solo preoccupato per le possibili ricadute sulla salute dei bambini e degli abitanti del quartiere e non solo, è tempo e ora che siano installate alcune centraline pubbliche di rilevamento opportunamente tarate sugli inquinanti indicati da Medicina Democratica. Calolziocorte, 17 dicembre 2018
G.Carlo Bandinelli

 

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco