Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 59.336.772
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 09 gennaio 2019 alle 13:15

Pescate: asfalto e limiti di velocità, il sindaco scrive alla Provincia

Già in passato – come ha ricordato proprio due giorni fa, in risposta alla decisione della Provincia di Lecco di abbassare i limiti di velocità su alcune strade di propria competenza – aveva prodotto delle ordinanze in merito: prima di intervenire nuovamente in tal senso, però, questa volta il sindaco di Pescate Dante De Capitani lascia 90 giorni di tempo a Villa Locatelli per provvedere alla riasfaltatura totale, previa scarifica del fondo ammalorato, del tratto di Sp72 compreso fra il centro del paese e la frazione Torrette, che risulta “fessurato, danneggiato e ribassato in più punti”. Nessuna ordinanza, dunque, almeno per ora, ma “soltanto” una richiesta ufficiale inviata questa mattina agli uffici di Corso Matteotti, in cui il primo cittadino pretende anche la revoca del limite di velocità fissato anche a Pescate, in alcuni tratti, a 30 km/h. Limite – a detta di De Capitani – “che nessuno rispetterà mai, impossibile da sanzionare da parte della Polizia Locale”. “In questo Comune le strade non sono e non devono essere da “Camel Trophy” – conclude il sindaco “Sceriffo” nella missiva spedita questa mattina, in cui sottolinea ancora una volta come appaia “vergognoso ed indecoroso tenere in questo modo l’arteria più trafficata della Provincia di Lecco”.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco