Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 59.337.773
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 10 gennaio 2019 alle 18:53

+Europa Lario: i sindaci del territorio e gli effetti del decreto sicurezza

Siamo sul lago di Como, nel territorio lecchese…
“... Disposto… Disposto sempre all’ubbidienza.”

Potrebbe essere la risposta ai due “bravi” - Salvini e Di Maio - illuminando la psicologia e lo stile di vita del povero sindaco, che ha sempre cercato di tenersi lontano dai guai sapendo di essere… “un vaso di terra cotta costretto a viaggiare in compagnia di molti vasi di ferro”.
+Europa Lario è a fianco di quei sindaci delle province di Como e di Lecco e dei cittadini che vogliono impegnare capacità e intelligenza al fine di contrastare gli effetti della legge “sicurezza” sul loro territorio.
Non si tratta, da parte dei sindaci, di negare i principi che regolano la nostra democrazia violando una norma di legge bensì, in attesa di revisione della legge, di bloccare con iniziative comunali supplementari gli effetti negativi delle conseguenze, d’impatto immediato, nei confronti delle persone discriminate. +Europa Lario è fiduciosa sulle immense capacità dei sindaci che s’impegnano per garantire il buon funzionamento delle loro comunità, ove per tali si devono intendere tutti coloro che soggiornano entro il territorio.
La coppia di bravi Salvini - Di Maio conosce perfettamente gli accurati dispositivi incostituzionali predisposti nel loro decreto. Basta leggerne i contenuti per essere consapevoli che non reggerà il vaglio della Corte costituzionale o l’esame della Corte europea dei diritti dell’uomo.
I furbetti del governo sfruttano i tempi lunghi che la Giustizia impone per il confronto di legalità tra le leggi ordinarie e il dettato della Costituzione per massimizzare il consenso senza preoccuparsi dei risvolti sulle persone delle azioni da loro messe in atto.
+Europa Lario
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco