Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 61.121.318
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 19 gennaio 2019 alle 15:13

Galbiate: in piazza Golfari inaugurata la nuova casetta dell’acqua

È stata inaugurata questa mattina - nel cuore di una Piazza Golfari  - la nuovissima casetta dell'acqua promossa dall'Amministrazione comunale con la collaborazione della società IMSA S.r.l.
Ad essere presentato alla cittadinanza è stato così il progetto "AQVA Gold", un punto acqua alla spina tecnologicamente innovativo e, ad oggi, unico nel suo genere sia per le caratteristiche tecniche che lo contraddistinguono sia per le modalità con cui viene offerto.

L'assessore Amabile Milani

"Dato che il 31 dicembre sarebbe scaduto il contratto con l'azienda responsabile della precedente casetta dell'acqua e tale ente si trovava a Verona, abbiamo deciso di rivolgerci ad una nuova azienda che fosse più vicina" ha spiegato il sindaco Benedetto Negri affiancato dall'assessore Lauretta Invernizzi. "Per questo motivo ci siamo rivolti ad IMSA che sul territorio lombardo vanta circa 330 altre casette dell'acqua di questo tipo e che, avendo sede a Garlate, si dimostra sicuramente più comoda in caso di problemi o sostituzione di bombole per l'acqua frizzante". Come spiegato dal borgomastro, tra gli altri benefici ci sarà anche la possibilità di utilizzare la medesima tessera ricaricabile presso diversi comuni limitrofi, agevolando i cittadini galbiatesi e non.

Il vicesindaco Daniele Gasperini

Il sindaco Benedetto Negri e l'assessore Lauretta Invernizzi

Tante però, restano anche le l'opportunità legate alla moderna automatizzazione della struttura. Come spiegato dal tecnico presente in loco, infatti, i vantaggi di questo modello (che ad un solo anno di vita condensa in sé il frutto di sette anni di esperienza) sono in primis i due vani separati - che permetteranno maggiore libertà alle persone - ma soprattutto la capacità di vedere in tempo reale tutto ciò che accade, grazie alla videosorveglianza esterna ed alle componenti tecnologiche interne alla nuova casetta dell'acqua. "Si tratta di un ottimo modo da un lato per vedere i consumi, e dall'altro per essere più puntuali negli interventi quotidiani" ha commentato l'addetto ai lavori, ricordando altresì le analisi batteriologiche che, a cadenza regolare, saranno periodicamente effettuate sui quattro tubi di uscita dell'acqua naturale e frizzante, nonché sul tubo di origine interno.

Don Erasmo

Un progetto che, oltre ad andare a favore dei galbiatesi, porterà infine beneficio a tutto l'ambiente: come precisato da don Erasmo Rebecchi - presente all'inaugurazione per portare la propria benedizione – la casetta dell’acqua rappresenterà infatti anche l'occasione per ridurre l'utilizzo di plastica, quello del consumo di petrolio, nonché diminuire la quantità di CO2 immessa nell'atmosfera.
F.A.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco