Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 64.642.419
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 28 gennaio 2019 alle 18:44

Valmadrera: gli alunni di quinta elementare a Roma dal Presidente Mattarella

Un gruppo dei ragazzi delle classe V della Scuola Primaria "Leopardi" di Valmadrera ha potuto vivere in questi giorni un'esperienza unica, dopo aver ricevuto nelle scorse settimane l'invito del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ai "Percorsi di Cittadinanza Attiva", che prevedono l'incontro e il question time con lo stesso Capo dello Stato.
Il gruppo è giunto a Roma domenica mattina e, guidato dalla dirigente scolastica Stefania Perego, dal Vicesindaco Raffaella Brioni e da alcuni insegnanti, ha visitato i monumenti più importanti del Centro di Roma, dal Colosseo alla Fontana di Trevi a Piazza di Spagna e alla Basilica di San Pietro.

I ragazzi con i loro accompagnatori e il Presidente Mattarella

Nel pomeriggio sono stati raggiunti dal Sindaco Donatella Crippa e dall'Assessore Antonio Rusconi.
La giornata di lunedì 28 gennaio ha preso il via alle 8.30 con la visita al Quirinale, con i suoi giardini, le sale storiche, reali e pontificie, fino all'audizione con il Presidente della Repubblica alle ore 12. Ognuno dei sette gruppi ospitati aveva diritto a una domanda. Per la scuola di Valmadrera è stata estratta Elisa Saligari, che ha chiesto al Presidente se il bullismo era un fenomeno altrettanto diffuso quando lui andava a scuola.
Mattarella ha ringraziato la giovane studentessa, ricordando a tutti che quello dei bulli è un comportamento "ignobile", che un tempo era chiamato "prepotenza" o "cattiveria", e che il male è sempre esistito. Ha poi sottolineato che, qualora dovessero accadere fatti violenti, occorre immediatamente parlarne ai genitori e agli insegnanti.

Nei diversi interventi il Presidente si è soffermato in particolare sulla necessità che i ragazzi crescano con il rispetto l'uno dell'altro, nella capacità di accettare le opinioni altrui, in un clima dove il parere di ognuno può comunque arricchire.
Successivamente il Presidente Mattarella ha ricevuto singolarmente ogni gruppo e ha salutato l'Assessore Rusconi, conosciuto nelle precedenti esperienze parlamentari, che gli ha presentato il Sindaco, il Vicesindaco e il dirigente scolastico di Valmadrera, a cui il Presidente ha ricordato l'importanza del loro compito .
Il gruppo di Valmadrera ha lasciato come ricordo due libri della comunità locale e un oggetto artistico offerto da "Promemoria".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco