Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 64.642.956
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 04 febbraio 2019 alle 17:48

Lecco: i residenti nel '18 sono aumentati ma numericamente i morti sotterrano i nati. E' 'straniero' l'11% della popolazione

Lecco vista dal Matitone
Nell'arco di 12 mesi la popolazione di Lecco è cresciuta di 156 unità. Tutto merito del saldo positivo tra partenze e arrivi (con 1769 immigrati contro 1438 emigrati verso altri comuni o Paesi) che ha permesso di reggere quello negativo tra nascite e morti (con la cicogna arriva in città solo 330 volta complessivamente contro le 505 dipartite). Il conto è così presto fatto: se il 2018 si era aperto con 48.177 residenti, al 31 dicembre all'anagrafe erano 48.333 i registrati, di cui 23.284 maschi e 25.049 femmine. 5.365 gli stranieri, pari all'11% della popolazione con un sostanziale equilibrio complessivo tra donne e uomini (2665 le prime, 2700 i secondi) con nazionalità rappresentante però prevalentemente da esponenti del gentil sesso ed altre più tipicamente a tinta azzurra (un esempio: a Lecco vivono 163 ucraine e soli 23 ucrani mentre tra i nati Al Cairo e dintorni il rapporto di peso si inverte con 103 egiziani e 48 egiziane). Rappresentati, in un ampio giro del mondo, tutti i continenti, ad esclusione dell'Oceania. Tra gli europei, la fanno da padrone i romeni con 520 presenze. Tra gli africani i più numerosi sono i marocchini (321), tra gli americani i peruviani (150) e tra gli asiatici i cinesi (198). 56 (metà maschi e metà femmine) i nuovi nati classificati come italiani, pari al 16% dei piccoli a cui Lecco ha dato il benvenuto (in tutti i fiocchi rosa sono stati 151 e quelli azzurri 179, con 44 parti avvenuti fuori città di cui uno all'estero). Solo 8 i lutti che, nell'arco di un anno, hanno colpito la popolazione straniera a fronte di 505 cancellazioni dall'anagrafe cittadina per morte (273 le donne e 232 gli uomini). In capo al 2018, poi, sono stati 1221 i soggetti che da altro comune si sono trasferiti a Lecco e 1161 quelli che hanno seguito la strada opposta. Dall'estero sono arrivati "su quel ramo del Lago di Como" 436 persone mentre sono stati 150 i lecchesi che hanno lasciato l'Italia. Insomma, al netto di arrivi e partenze, la città sembra mantenere ancora una certa capacità attrattiva.
Complessivamente, infine, all'anagrafe sono inserite 21.925 famiglie di cui 1.930 con almeno un componente straniero. Le convivenze di fatto regolarmente registrate sono solo 10. 106 da ultimo gli stranieri che - nelle modalità previste dalla legge - hanno acquisito la cittadinanza.

Per visualizzare le tabelle con la statistica della popolazione, clicca qui

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco