Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 61.295.499
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 09 febbraio 2019 alle 12:47

Mandello: idrovolante si schianta nel Lago, secondo incidente dopo quello tragico del 2014

Avrebbe dovuto planare dolcemente sull'acqua, per poi rialzarsi e riprendere il volo in una spettacolare giornata di sole, con il cielo reso limpidissimo dal vento che in mattinata, come sempre, ha spazzato il Lago. Qualcosa però è andato evidentemente storto, forse a causa di un guasto: un idrovolante, nella tarda mattinata odierna, si è "inabissato" dopo aver tentato malamente un "ammaraggio" al largo della riva di Mandello, non lontano dal porticciolo della frazione di Olcio, al confine con Lierna.

L'idrovolante in acqua


E' successo intorno alle 10.20, con l'immediata chiamata al numero unico per le emergenze inoltrata da chi, impotente, dalla statale e direttamente dal Lago, ha assistito alla scena. Salvo il pilota, solo a bordo. L'uomo, 59 anni, è stato raggiunto dai vigili del fuoco, partiti da Lecco a tutta velocità con la loro pilotina, per poi essere raggiunti da una squadra via terra e dai sommozzatori del nucleo di Milano.

VIDEO

Affidato ai sanitari, è stato trasferito in ambulanza al Manzoni per le cure del caso: gli è stato attribuito un codice giallo, per lo spavento e per il principio di ipotermia rimediato stando "in ammollo" nelle acque del Lario, particolarmente fredde nei mesi invernali. L'idrovolante fortunatamente non si è inabissato: capottato è rimasto a filo dell'acqua, vegliato dai pompieri che lo hanno poi trascinato fino ad un cantiere navale, per il recupero.

Quello di oggi è il secondo incidente, in pochi anni, nel lecchese, che coinvolge un mezzo di questo tipo. Tragico era stato l'epilogo dello schianto avvenuto nel 2014 in Valvarrone, con la morte del pilota e della coppia di passeggeri a cui era stato regalato l'emozionante sorvolo dei paesi della loro giovinezza e del Lago, indiscusso simbolo del nostro territorio.
Articoli correlati:
09.02.2019 - Mandello: ultraleggero finisce nelle acque del Lago. Estratto  vivo il 59enne a bordo
A.M.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco