Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 61.218.651
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 13 febbraio 2019 alle 17:45

Lecco: con il Forum Salute Mentale film e dibattito sull'autismo, il 19

Allo Spazio Teatro Invito di Lecco, martedì 19 febbraio alle ore 21, prosegue la rassegna del Cineforum proposta dal Forum Salute Mentale di Lecco, all’interno della Rassegna CineMinimo dell’Associazione Dinamo Culturale, in collaborazione con l’Ordine degli Psicologi. Dopo il successo di pubblico con “Thelma”, è la volta della proiezione di “Un silenzio particolare”, documentario intenso di Stefano Rulli su una storia di vita legata all’autismo, vincitore al David di Donatello 2005 come miglior film documentario.

"Scendere in campo, toccando questo tema, ci è sembrato opportuno  perché, nel nostro territorio, sempre più numerosi sono i casi di disturbi legati allo spettro dell’autismo che si stanno registrando già dall’età prescolare, nell’adolescenza e anche nella maturità" spiegano dal Forum Salute Mentale. "Infatti, è nostro obiettivo sensibilizzare sui vari problemi della salute mentale, avvicinando la cittadinanza nell’ottica del superamento dello stigma e dell’accettazione della diversità, intesa come un altro aspetto dell’accostarsi alla vita. Come pure crediamo sia importante dare una possibilità di speranza e di realizzazione sociale e sollecitare quindi il dibattito fra gli utenti, le famiglie e le istituzioni per la ricerca del benessere di una “normalità” e dell’inclusione sociale".

Il film-documentario non è un racconto sulla diversità, ma una finestra su un'altra “normalità”. E’ il diario di una famiglia che si guarda allo specchio, che riflette su passato, presente e futuro di una realtà difficile da vivere, ma che va affrontata perché il dolore non se ne va via col silenzio. Stefano Rulli, già regista assieme a Marco Bellocchio nel 1975 di “Matti da slegare” offre, con molta sensibilità ma anche con molto pudore, il diario di una famiglia "diversa", un invito a chi non ha esperienza con situazioni di disagio mentale a cimentarsi con esso e a conoscerlo, per il tramite di un racconto autobiografico. La proiezione di “Un silenzio particolare” sarà introdotta e commentata da un esperto cinematografico di Dinamo; inoltre interverrà anche un medico del Forum, che aiuterà i presenti a cogliere come siano stati rappresentati il disagio e la possibilità di affrontarlo e andarvi oltre. Infine, sempre nel dibattito finale, sarà possibile confrontare opinioni, esperienze, problemi e risposte sul territorio.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco