Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 63.153.397
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 04 marzo 2019 alle 10:55

Primarie PD, Marelli: in città Zingaretti al 65%. Ora si lavora per le comunali 2020

Alfredo Marelli
Una vittoria netta quella di Nicola Zingaretti alle primarie PD del 3 marzo. Il governatore della regione Lazio ha ottenuto il maggior numero di voti a tutti i livelli: nazionale (sfiorato il 70%) regionale (65,68% il risultato dell'85% di seggi scrutinati finora), provinciale (62%) e cittadino (64.9%), sbaragliando i compagni di partito Maurizio Martina, che si è fermato intorno al 25% e Roberto Giacchetti, intorno al 10-12%.

Il messaggio di unità e rinnovamento del partito, opposizione al governo e rilancio del riformismo, proposto nella mozione "Prima le persone", ha saputo convincere il popolo democratico che si è recato alle urne ieri con un'affluenza di circa 1,5 milioni di votanti, numeri pari se non superiori a quella di tre anni fa, alle primarie che videro Renzi eletto Segretario in competizione con Orlando ed Emiliano. Nella città di Lecco i votanti sono stati 1349, di cui validi 1337 (7 le schede bianche e 5 quelle nulle). Zingaretti ha raggiunto il 64.39%, con 861 voti; 22.66% per Martina (303) voti e 12.93% per Giacchetti (173 voti). "Una grande partecipazione, con numeri vicinissimi all'appuntamento del 2017 - ha commentato Alfredo Marelli, segretario del PD Città di Lecco - Grazie a tutti coloro che hanno partecipato a questo appuntamento democratico. E grazie ai volontari che sono stati impegnati ai Seggi per l'intera giornata rendendo possibile l'esercizio di voto. Credo che chi si è recato a votare ieri - analizza Marelli - l'abbia fatto non solo con l'intento di confermare la propria appartenenza alla comunità di centro sinistra, ma anche per rafforzare il ruolo del PD nel perseguire obiettivi di politiche-economiche a favore delle persone, in opposizione alle scelte ideologiche del Governo attuale. Il PD tutto, dopo questo passaggio importante e con gli organismi di Direzione nazionale rinnovati, a partire dal Segretario Nazionale Nicola Zingaretti, ha ora il dovere di operare in unità e ha pieno titolo e responsabilità per contrastare le scelte sbagliate del Governo e per sostenere proposte alternative coerenti con i valori di centro sinistra: a partire dai diritti delle persone e delle famiglie, per combattere le povertà, per i diritti fondamentali di ciascuno. In particolare per il lavoro, il diritto allo studio, alla salute, alla casa. Per il gruppo dirigente del PD lecchese - conclude il Segretario cittadino - l'alta partecipazione alle "primarie" segnala anche una rinnovata volontà delle persone di mettersi in campo per partecipare al percorso che nei prossimi mesi verrà avviato nel centro sinistra della città in preparazione alla competizione del 2020 per il rinnovo dell'Amministrazione comunale. Di tutto questo mi faccio carico, a nome dei dirigenti del PD cittadino, per assicurare impegno e coerenza".


Partecipazione e risultati seggio per seggio:

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco