Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 68.187.791
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 05 marzo 2019 alle 12:22

Un mese ricco di iniziative al Planetario Civico di Lecco

Un calendario serrato, quello delle iniziative in programma al Planetario Civico di Lecco, che accanto alle consuete proiezioni in cupola della domenica, alle conferenze del venerdì e ai momenti pensati per i più piccoli, propone pomeriggi e serate speciali, sempre dedicate allo spazio, al suo fascino e ai suoi misteri.

In occasione della Giornata internazionale della donna, venerdì sera alle 21, il gruppo Deep Space, che gestisce per il Comune di Lecco il polo museale, proporrà un evento speciale, dedicato alle grandi donne della scienza e dello spazio: "Donne stellari". A condurlo sarà la giovane ricercatrice Mery Ravasio, dell’osservatorio di Merate e per l’occasione il costo del biglietto sarà ridotto per gli uomini  e 4 euro e per le donne  a 3 euro.
Domenica 10 marzo dalle 16 si celebra invece la Giornata internazionale dei planetari, un’occasione per mostrare al pubblico le meraviglie del possibile, cioè alcune potenzialità del proiettore del Planetario civico e della struttura nel suo insieme.
Mercoledì 13 marzo alle 21 è in programma la seconda serata del ciclo “Il cinema e la Luna” realizzato in collaborazione con l’associazione Dinamo culturale, serata intitolata “George Pal e Uomini sulla Luna” e dedicata al famoso produttore e alla pellicola del 1950 che vide lo scrittore Robert Heinlein collaborare alla sceneggiatura. Anche in questo caso ci sarà una riduzione speciale del biglietto a 3 euro.
Il panorama delle conferenze del venerdì è quanto mai vario.
Il 15 marzo si parlerà, con assoluto rigore scientifico, di un tema affascinante: c’è davvero un significato e un’orientazione astronomica dietro il magnifico monumento megalitico di Stonehenge? Metterà ordine nel guazzabuglio di teorie Elio Antonello, presidente della Società Italiana di Archeoastronomia, nonchè astronomo dell’osservatorio di Merate.
Il 22 un altro astronomo dell’osservatorio di Brera, Paolo D’Avanzo, parlerà della scala delle distanze nell’Universo e dei metodi per misurarle.
Il 29 marzo Lorenzo Caccianiga, docente di Fisica dell’Università degli Studi di Milano, toccherà una tema intrigante: l’antimateria. Dove è finito tutto questo “mondo allo specchio” che dovrebbe esistere ma scomparì subito dopo il Big Bang?
Completa il programma degli appuntamenti il sabato dei bambini dedicato al Piccolo Principe in programma il 16 marzo nel pomeriggio.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco