Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 63.106.849
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 14 marzo 2019 alle 08:32

Strade agro-silvo-pastorali: Lecco verso il regolamento

L’esigenza si è presentata nell’ottobre del 2017 quando al Comune di Lecco è stato richiesto di poter costruire una strada agro-silvo-pastorale che raggiungesse Campo dei boi, da allora l’Amministrazione ha avviato un percorso che l’ha portata a discutere giovedì 14 marzo in commissione del nuovo regolamento in materia.
“Servono regole che consentano in generale di affrontare tutte le questioni che dovessero presentarsi in questi casi - spiega l’assessore Corrado valsecchi - ci siamo fatti aiutare dai tecnici partendo dal regolamento di Regione Lombardia, per formalizzare una bozza che oggi andiamo a discutere, per poi presentare una proposta al Consiglio comunale”.
All’interno di questo regolamento viene esplicitato chi può costruire questo genere di strade, chi ne può fruire, come vanno regolati gli accessi, quali tutele vanno adottate a salvaguardia dell’ambiente: “Il fine - continua Valsecchi - è quello di consentire di fare passi in avanti sulle nostre zone montagnose, che sono sempre più abbandonate. Il regolamento deve diventare il punto di partenza per qualsiasi tipo di iniziativa. Non è un testo che vale solo per Campo dei boi, ma sarà il punto di riferimento per tutti i progetti che saranno di volta in volta presentati e che dovranno essere conformi al regolamento”. Questo nuovo strumento contempla anche la possibilità che l’Amministrazione comunale affidi in maniera ufficiale le strade di propria competenza, che al momento non riesce a gestire e che sono lasciate alla buon cuore dei volontari, alla cura di un gestore.
A chiarire questo punto, Giulio Fezzi del Consorzio forestale lecchese: “Il Comune di Lecco non ha un piano della viabilità agro-silvo-pastorale, quindi due anni fa l’ente si è consorziato con il Consorzio forestale lecchese e si è maturata la decisione di dare una risposta a questa necessità. Il Regolamento riprende quello della Regione ma è stato semplificato in alcuni passaggi. Esso prevede di affidare la gestione ad un soggetto terzo, questo permetterà di coinvolgere gli abitanti o gli utenti della strada: il gestore si occupa della manutenzione, della pulizia, del rilascio dei permessi, degli accessi e il regolamento va a normare tutti questi aspetti pratici. Si tratta del primo di una serie di passi: dopo il regolamento bisogna procedere con un censimento strade agro-silvo-pastorali e con il piano della viabilità agro-silvo-pastorale”.
M.V.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco