Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 64.535.370
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 17 marzo 2019 alle 10:14

A firma Fregolent-Faggi, una proposta di legge per arginare il gioco d'azzardo

E' una proposta di grande importanza sociale, culturale ed economica. Proponenti la senatrice Sonia Fregolent e la collega lecchese Antonella Faggi. Una iniziativa che va a disciplinare i "criteri di installazione di nuovi apparecchi da intrattenimento con vincita in denaro e di sistemi da gioco video lottery, nonché pratica ed esercizio del gioco d'azzardo e dei giochi con vincita in denaro".

Le senatrici Antonella Faggi e Sonia Fregolent



A loro abbiamo chiesto di spiegarci i punti cardine di tale proposta.

Andiamo subito al cuore del problema. Questo disegno di legge a cosa mira?
Fregolent: L'obiettivo principe è quello di tutelare la salute pubblica ed il benessere socio-economico dei cittadini ed in particolare delle fasce più deboli della popolazione maggiormente esposte alle suggestioni ed illusioni del gioco d'azzardo. Una piaga che non colpisce solamente le persone ma si estende al territorio, creando sacche dove è facile il proliferare di delinquenza quali usura, fenomeni di violenza, situazioni di degrado. Il decreto mira a far sì che ila diffusione dei locali nei quali si pratica il gioco lecito garantisca i limiti di sostenibilità con l'ambiente circostante, con particolare riguardo alla sicurezza, al decoro urbano, alla viabilità e all'inquinamento acustico.


Diversi comuni già nel lecchese si sono mossi in passato con apposite ordinanze sindacali per disciplinare orari e distanze dai luoghi sensibili. Cosa dice in merito la vostra proposta di legge?
Faggi: Si vieta l'apertura di nuove sale giochi con apparecchi con vincita di denaro e di sale di raccolta scommesse nonché la collocazione di ulteriori apparecchi per il gioco d'azzardo lecito e di ulteriori sistemi di Video Lottery Terminal, in locali che si trovino a una distanza minore di 500 (cinquecento) metri dai "luoghi sensibili" e minore di 100 (cento) metri dai "luoghi che commercializzano denaro, oro o oggetti preziosi. Gli orari potranno essere liberamente decisi dall'esercente entro i limiti stabiliti dal Sindaco con apposita ordinanza che potrà anche prevedere diversificazione degli orari in base alla tipologia dell'esercizio, nonché alla sua localizzazione, comunque ricompreso nella fascia oraria dalle ore 8.00 alle ore 22.00 di tutti i giorni compresi i festivi


In caso di violazione degli obblighi normativi, cosa è previsto?
Fregolent: Ci saranno sanzioni pecuniarie ma anche accessorie di sospensione dell'attività fino a tre mesi. Se poi il soggetto non demorde nella sua condotta e si presenta come recidivo allora ci sarà la sospensione dell'attività delle sale giochi autorizzate, ovvero la sospensione dell'attività principale all'interno della quale sono collocati gli apparecchi automatici da intrattenimento. Se la sanzione viene comminata due volte nell'arco di 12 mesi allora è prevista la la revoca e la decadenza del titolo abilitativo all'esercizio dell'attività e la cessazione definitiva dell'attività.


Giusto per fare un po' di chiarezza, quali sono i luoghi sensibili?
Faggi: Stiamo parlando di scuole, centri di aggregazione giovanile, luoghi di culto, oratori, strutture residenziali in ambito socio sanitario o residenziali ma anche impianti sportivi, stazioni di treni e bus, aree verdi attrezzate e parchi gioco.


Soddisfazione è stata espressa dalle due senatrici per una legge che va a tutelare le fasce più deboli ed esposte alla febbre del gioco d'azzardo, causa spesso di famiglie finite sul lastrico o di vere e proprie tragedie esplose per questioni di denaro. L'attivazione di queste misure consentirà anche di tenere monitorato le zone che possono essere oggetto di degrado o di interesse per la malavita, fornendo degli strumenti per intervenire e reprimere eventuali fenomeni criminosi.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco