Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 67.759.204
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 21 marzo 2019 alle 17:13

Mandello: 'c'è da spostare una... barca', avviati controlli sui furbetti del posto per natanti

Hanno i giorni contati i "furbetti" del posto barca a Mandello. L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Riccardo Fasoli ha avviato, infatti, lungo le spiagge a Lago del paese, una verifica dei natanti presenti e una comparazione con l'incassato in relazione alla tariffa applicata per godere della possibilità di mettere alla catena su area demaniale la propria imbarcazione.

Il pretesto per tale accertamento è stato offerto dall'ormai imminente avvio del primo lotto di lavori previsti per riqualificare il lungolago di Olcio: ad aprile, infatti, inizieranno gli interventi che richiederanno, tra le altre cose, lo sgombero della spiaggia prospicente la frazione con lo spostamento della barche in altri punti di "attracco" presenti in paese. Martedì si è dunque svolto un sopralluogo congiunto tra Comune e Autorità di Bacino per mappare lo status quo nell'area che sarà oggetto di riqualificazione.

"Sono state censite le imbarcazioni presenti per verificare il corretto pagamento del posto, così da poter organizzare il loro trasloco" ha spiegato il primo cittadino. Presenti una ventina di natanti di cui 5 on in regola.

"Il lavoro di censimento non si è fermato qui. Al fine di riposizionare le barche aventi diritto, si sta provvedendo a controllare tutti i posti barca nelle spiagge della nostra costa. Anche in questo caso sono emerse alcune occupazioni non autorizzate. Sono stati affissi dei cartelli che invitano i proprietari di imbarcazioni posizionate abusivamente a rimuovere le stesse. Se ciò non dovesse accadere, verranno spostate dall'Autorità di bacino a spese del proprietario. I proprietari in regola con il pagamento del posto barca, invece, saranno contattati sempre dall'Autorità per la nuova assegnazione del posto. Un passo necessario per liberare l'area in occasione dell'inizio lavori, previsto, come detto, per il mese di aprile e per fare un po' di pulizia sulle nostre spiagge".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco