Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 64.495.355
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 10 aprile 2019 alle 19:06

La Polizia in festa ribadisce il suo esserci sempre per una comunità onesta e laboriosa come quella lecchese

Indossando la divisa, ha messo a repentaglio la sua stessa vita. Oggi la Polizia gli ha tributato omaggio promuovendolo per meriti speciali. C'è anche Sebastiano Pettinato tra gli agenti premiati in occasione del 167esimo anniversario di fondazione del Corpo. Con lui e con il collega Aldo Lavelli, prematuramente scomparso, altri 10 operanti sono stati i protagonisti della Festa odierna, iniziata questa mattina con il doveroso omaggio ai caduti e poi proseguita nel pomeriggio presso la sala convegni di Palazzo delle Paure, gremita per l'occasione.

CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRLA

Data lettura, da parte del capo di Gabinetto dr. Andrea Atanasio, dei messaggi inviati dal Presidente della Repubblica, dal Ministro dell'Interno Matteo Salvini e dal Capo della Polizia, la parola è passata al Questore, al suo discorso dall'arrivo in città. I dati, snocciolati uno dopo l'altro, hanno proiettato il pubblico presente nell'attività delle diverse divisioni della Questura, riuscita, nel suo complesso, nel corso del 2018 ad accrescere i proprio risultati rispetto al 2017, come evidenziato dal dr. Filippo Guglielmino, a riprova dell'impegno profuso dai suoi uomini e dalle sue donne nel presidiare il territorio "24 ore al giorno, 365 giorni l'anno" senza dimenticare altresì quello spazio non fisico ma fonte non indifferente di preoccupazioni rappresentato dal web, luogo prediletto per la propaganda terroristica ma anche teatro per ogni "subdolo tentativo di raggiro".
88 gli arresti effettuati in capo ad un anno, 865 le persone indagate, 17.000 quelle controllate.

Il Questore Filippo Guglielmino

Ed ancora 41 gli avvisi orali da parte del Questore, 3 le licenze sospese ad attività commerciali, 376 gli incidenti stradali rilevati di cui 11 con esito mortale. 411 le patenti ritirate e 78 i provvedimenti di espulsione a carico di stranieri, solo per citare qualcuno dei numeri forniti dal dirigente superiore (per i dettagli, si vedano gli articoli a seguire). Dati che, insieme alle principali operazioni condotte, due delle quali a carattere antidroga, ben evidenziano le problematiche principali che affliggono la nostra provincia, così come sintetizzate dal dr. Guglielmino: il dilagante uso di sostanze stupefacenti, il cui prezzo sul mercato è crollato rendendo il prodotto ancor più appetibile, una viabilità sottodimensionata (citate la ss36 e la 342, nonché la Lecco-Bergamo ancora al palo) e la piaga dei furti, reato a cui la popolazione è particolarmente sensibile coinvolgendo quel nido che si vorrebbe inviolabile quale la propria abitazione.

Nel fare poi il punto sul contesto in cui, "dal vicario agli agenti in prova", la Polizia opera, il Questore ha tratteggiato la realtà lecchese come la classica società post moderna, complessa in quanto travolta dall'onda lunga della crisi - pur avendo, il tessuto locale, tenuto meglio rispetto ad altre zone del Paese - nonché in quanto sempre più multiculturale, con il 9% della popolazione di origine straniera a cui sommare 900 richiedenti asilo ospitati sul territorio. Evidenziato altresì, infine, "il quadro politico in cambiamento" con ben 51 comuni chiamati il prossimo 26 maggio a rinnovare la propria amministrazione. "Questo contesto richiede impegno costante" ha chiosato il numero uno, ricordando il motto "Esserci sempre", da calare sulla realtà di tutti i giorni anche attraverso la prevenzione, come richiesto da una "comunità onesta e laboriosa" come quella lecchese.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Di seguito l'elenco completo dei premiati:

PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO concessa all'Agente Scelto della Polizia di Stato Sebastiano PETTINATO alla qualifica di Assistente della Polizia Di Stato con la seguente motivazione: "Evidenziando eccezionali capacità professionali e sprezzo del pericolo svolgeva una articolata indagine di polizia giudiziaria che culminava nella esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare a carico di 29 soggetti, ritenuti responsabili di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Durante l'attività esecutiva uno dei ricercati, alla guida di un autovettura, con manovra repentina, investiva l'operatore, proiettandolo contro un muro e trascinandolo per alcuni metri. Veniva successivamente elitrasportato in ospedale e sottoposto a vari interventi chirurgici a seguito dei quali intraprendeva un graduale percorso riabilitativo. Chiaro esempio di attaccamento al dovere e sprezzo del pericolo. Lecco, 30 settembre 2016."  



ENCOMIO SOLENNE concesso al Sovrintendente della Polizia di Stato Emilio DE GREGORIO con la seguente motivazione: "Evidenziando elevate capacità professionali, acume investigativo e non comune determinazione operativa espletava una complessa operazione di polizia giudiziaria  che si concludeva con l'esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di 29 soggetti, resisi responsabili di detenzione e cessione di sostanza stupefacente. Lecco, 2 ottobre 2016." 



ENCOMIO concesso al  Vice Ispettore della Polizia di Stato Andrea RADOS, al Sovrintendente Capo Coordinatore della Polizia di Stato Vincenzo MAZZILLI  e all'Assistente Capo della Polizia di Stato Alessandro STABILE con la seguente motivazione: "Evidenziando capacità professionali ed acume investigativo espletavano una operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con l'esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di 29 soggetti, resisi responsabili di detenzione e cessione di sostanza stupefacente. Lecco, 2 ottobre 2016."  



LODE Concessa al Vice Ispettore della Polizia di Stato Cristian FUMAGALLI e al Sovrintendente Capo della Polizia di Stato Gianluca BIANCONE con la seguente motivazione: "Evidenziando capacità professionali ed operative, partecipavano ad una laboriosa indagine di polizia giudiziaria che si concludeva con l'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di tre individui dediti, in concorso tra loro, al furto di cassoni scarrabili contenenti scarti di lavorazione di metalli, ai danni di numerose aziende. Lecco, 1° giugno 2016."    



LODE Concessa al   Sostituto Commissario della Polizia di Stato Vincenzo PASQUALE con la seguente motivazione: "Evidenziando capacità professionali ed operative, coordinava un'articolata indagine di polizia giudiziaria, che si concludeva con l'esecuzione di cinque ordinanze di custodia cautelare emesse nei confronti dei componenti un sodalizio criminale, dedito al furto di biciclette di alta gamma ai danni di negozi specializzati. Lecco, 20 aprile 2016"  



LODE Concessa al Vice Ispettore della Polizia di Stato Andrea RADOS, al Sovrintendente Capo della Polizia di Stato Aldo LAVELLI, al Sovrintendente della Polizia di Stato Ivano MILILLO, all'Assistente Capo Coordinatore della Polizia di Stato Mario SCARMATO e all'Assistente della Polizia di Stato Antonio CARELLA con la seguente motivazione: "Evidenziando capacità professionali ed operative, collaboravano ad un'articolata indagine di polizia giudiziaria, che si concludeva con l'esecuzione di cinque ordinanze di custodia cautelare emesse nei confronti dei componenti un sodalizio criminale, dedito al furto di biciclette di alta gamma ai danni di negozi specializzati. Lecco, 20 aprile 2016."
A.M.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco