Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 66.465.369
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Venerdì 12 aprile 2019 alle 16:21

Polo collinare: la posizione degli altri comuni coinvolti

Convintamente favorevole alla proposta giunta da Carenno il sindaco di Torre de' Busi Eleonora Ninkovic, anche se la "sua" scuola non sarà toccata da vicino dalle prossime scelte al riguardo in quanto dal prossimo anno passerà a far parte dell'Istituto Comprensivo di Cisano Bergamasco, come stabilito dal recente Piano regionale. "Per questo motivo non potremo ufficializzare la nostra posizione con una delibera, ma invieremo comunque una lettera d'intenti al sindaco Luca Pigazzini per manifestare, da Comune montano, la nostra condivisione del progetto del Polo scolastico e dare una mano seppur indirettamente a concretizzarlo" ha commentato Eleonora Ninkovic. "Sono anni che il primo cittadino di Carenno propone e sostiene questa idea, per cui si è sempre mosso nel modo giusto: il suo paese, peraltro, avrebbe tutte le carte in regola per ospitare il nuovo Polo e offrire tutti i servizi necessari ai bambini iscritti e alle loro famiglie".
In piena campagna elettorale in vista della chiamata alle urne del prossimo 26 maggio, i Comuni di Monte Marenzo e Vercurago sono più propensi a rimandare il discorso di qualche mese, anche perché di fatto "meno coinvolti di altri territori, per ragioni geografiche, nel progetto del Polo collinare". Progetto che, al contrario, riguarda da vicino la realtà di Erve: "I nostri sono numeri bassi, ma le nostre scuole - con tutte le deroghe del caso - sono "in buona salute" da tutti i punti di vista, anzi potrebbero a loro volta accogliere gli alunni di altri paesi. Non ho ancora avuto modo di confrontarmi sull'argomento con i miei colleghi di Giunta, ma quello dell'Istruzione è un tema per noi centrale e per prendere una posizione ufficiale è probabile che attenderemo il periodo post elezioni".
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco