Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 67.750.361
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 11 maggio 2019 alle 11:18

Lecco: al Centro Culturale Assalam un momento di preghiera per l'ultimo saluto al 17enne Omar Gabr

Si è tributato questa mattina l’ultimo, commosso saluto a Omar Gabr, il 17enne di Montevecchia tragicamente scomparso il cui corpo senza vita è stato ritrovato nella palude di Brivio due giorni dopo la sua sparizione.


Omar Gabr

Un centinaio di persone si sono radunate presso il Centro Culturale Assalam di Lecco per un momento di composta preghiera in arabo guidata dall’Imam Usama El Santawy, che ha fin da subito ringraziato tutti coloro che, in vario modo, hanno voluto stringersi ai genitori di Omar e ai suoi tre fratelli – questi ultimi tutti nati in Italia e ben integrati nella comunità di Montevecchia – nel loro immenso dolore.




L'Imam Usama El Santawy

“Dio parla e comprende tutte le lingue” ha affermato l’Imam di Lecco, invitando così tutti i presenti ad unirsi nel silenzio, con il cuore, ad una preghiera in suffragio di Omar, al quale già nelle scorse ore erano stati tributati i riti previsti dalla religione islamica. Per manifestare il proprio affetto alla comunità musulmana e alla famiglia del giovane, sono infatti intervenuti a Chiuso diversi compagni di scuola e di squadra del 17enne – che frequentava la 2^F del Liceo delle Scienze Applicate all’Istituto Lorenzo Rota di Calolziocorte e giocava a calcio nell’ACD Brianza – ma anche alcuni suoi amici di infanzia, docenti e fedeli cattolici del rione lecchese, con Padre Angelo Cupini in rappresentanza della vicina Casa sul Pozzo.




Presente anche Sonia Mazzoleni, consigliere comunale a Calolziocorte nonché coordinatrice della sezione locale di Protezione Civile che, insieme ai Vigili del Fuoco, alle forze dell’ordine e alle unità cinofile, ha condotto per due giorni le ricerche di Omar sul territorio nella speranza, infrantasi nella mattinata di mercoledì 8 maggio, di trovarlo ancora in vita.


Il feretro in uscita dal Centro Culturale Assalam



Terminata la breve cerimonia a Chiuso, il feretro del giovane è stato trasferito al cimitero di Montevecchia per un secondo momento di raccoglimento seguito dalla sepoltura.
Articoli correlati:
09.05.2019 - Una veglia di preghiera a Lecco per Omar e poi il funerale al cimitero di Montevecchia
08.05.2019 - Calolzio: lungo l'Adda trovato il corpo esanime del giovane Omar, in corso il recupero
08.05.2019 - Individuato un cadavere nell'Adda fra Calolziocorte e Olginate
08.05.2019 - Calolziocorte: ricerche di Omar nel 'retro' stazione e nel canneto, in volo l'elicottero
07.05.2019 - Calolzio: sospese per il buio le ricerche di Omar Gabr scomparso da Montevecchia
07.05.2019 - Calolzio: scattate le ricerche di Omar, lo studente del Rota 'sparito' da ieri
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco