Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 66.241.861
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Mercoledì 15 maggio 2019 alle 18:33

Garlate: è mancato Piergiorgio Dell'Oro, un 'pilastro' della comunità

Un altro lutto ha colpito la comunità di Garlate dopo l’improvvisa scomparsa di don Enrico Panzeri. Se ne è andato quest’oggi all’età di 74 anni Piergiorgio Dell’Oro, conosciutissimo in paese per aver lavorato per decenni in Municipio come dipendente comunale, ma anche e soprattutto per aver contribuito ad “animare” la comunità locale con iniziative ed eventi di vario tipo, ai quali si presentava sempre con il suo inseparabile megafono, pronto a divertire grandi e piccini. Sue, per esempio, le vincenti intuizioni (e le realizzazioni) dei mitici “Giochi della Gioventù” – per anni un appuntamento fisso al campo sportivo – e della pedalata “floreale” per dare il benvenuto alla bella stagione.


Piergiorgio Dell'Oro (foto di Roberto Marini)

“Era un vero personaggio, un punto di riferimento importante per la comunità civica e religiosa” ricordano con affetto dall’Amministrazione Comunale di Garlate. “Con lui se ne va un vero e proprio pezzo della nostra storia: nutriremo sempre nei suoi confronti sincera riconoscenza e gratitudine per tutto ciò che ha saputo dare al nostro paese in tanti anni”.
Grande appassionato di storia locale, ha collaborato per lungo tempo con la Parrocchia, nonché con diverse associazioni garlatesi e con la Biblioteca Civica fin dalla sua fondazione, contribuendo alla sua crescita e alla realizzazione di lavori di grande pregio culturale.
Residente da qualche anno a Lecco, Piergiorgio Dell’Oro lascia la moglie Anna Maria – anch’essa molto nota a Garlate per il suo lavoro presso gli uffici postali – e le figlie Elena e Valentina, oltre al genero Francesco e ai i nipoti Samuele e Giovanni. Il funerale si svolgerà venerdì 17 maggio alle ore 16.30 nella Chiesa Parrocchiale della “sua” Garlate, dopodiché sarà accompagnato in corteo al cimitero locale, dove riposerà per sempre.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco