Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 68.258.655
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 09 giugno 2019 alle 18:05

Olginate: magia e risate sul lungolago con il Festival degli artisti di strada, al 6° anno

Giocolieri, equilibristi e marionette da polso, personaggi nonsense, teatro da camera e spettacoli di magia tutti da ridere. È entrato nel vivo nel pomeriggio di oggi, domenica 9 giugno, e si è confermato un grande successo, “Qua e là per piazze e cortili”, il festival con gli artisti di strada che per il sesto anno consecutivo ha trasformato il lungolago di Olginate in un palcoscenico a cielo aperto, con sette diversi spettacoli in altrettante postazioni a cura di professionisti di fama, adatti a grandi e piccini e replicati più volte tra le 15.00 e le 18.00, prima del gran finale con Manoamano Circo.

Se Matteo Galbusera “The looser” ha immedesimato un solitario impiegato delle poste che, mentre pesca sul fiume, si “trasforma” in un tennista di successo e in molti altri strani personaggi, lo Stramagante Mr. Dudi ha messo in scena esilaranti sketch di magia, per ricordare che “chi non sa ridere di se stesso non è una persona seria”, entrambi coinvolgendo il pubblico di bambini e adulti in momenti di puro entusiasmo e divertimento.

VIDEO


A poca distanza da loro, in Piazza Marchesi d’Adda, ecco Edoardo Mirabella – noto per la trasmissione Colorado – nel suo “Sick du Soleil”, uno spettacolo di visual comedy con un personaggio satirico ed esilarante, rappresentato mentre Tobia Circus dava il meglio di sé nel suo “Equilibrium tremens”, performance innovativa in cui delle comuni scope hanno trascinato il pubblico nel mondo assurdo di Phil Sutil, un gentiluomo magro e agile che intende sfidare la forza di gravità e rubare la leggerezza per condividerla con gli altri.

Ancora, Brunitus ha presentato le sue “Storie con Diabli”, mentre il Coppellia Theatre ha proposto un’esperienza visuale di teatro da camera con marionette da polso intima ed esclusiva, ispirata ai quadri di Remedios Varo e appositamente pensata per un massimo di 20 persone alla volta.

Per il terzo anno consecutivo, inoltre, il parco di Villa Sirtori ha ospitato “La bottega di Geppetto”, l’attesissimo laboratorio creativo in cui i più piccoli hanno potuto costruire giocattoli e sculture in legno da portare a casa, utilizzando semplici attrezzi con l’aiuto dei loro genitori.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Tra la sede della biblioteca e Piazza Garibaldi, hanno trovato spazio anche “Pepino Sasofone e Fedele Ukulele” con il loro “The juke and the box”, presso cui i passanti hanno avuto la possibilità di ascoltare una o più canzoni tra i propri evergreen preferiti e trascorrere qualche minuto in allegria con le loro note.

In tantissimi, dunque, ancora una volta, hanno affollato il lungolago olginatese per prendere parte ai diversi spettacoli, che in molti casi li hanno visti diventare veri “attori protagonisti” nell’affiancare i vari artisti nelle varie performance, tra una risata e l’altra.

La manifestazione, che ha preso il via nella serata di venerdì con i “Lucchettino” per poi proseguire sabato con altri appuntamenti per tutti i gusti, è stata organizzata dal Comune di Olginate in collaborazione con la Pro Loco e ha ottenuto il patrocinio del Consiglio Regionale della Lombardia e di Fondazione Cariplo; immancabile il punto ristoro a cura dei volontari di “Rivivi Santa Maria”, allestito in Villa Sirtori per rifocillare grandi e piccini dal pranzo alla cena.
B.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco