• Sei il visitatore n° 181.781.290
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 30 novembre 2015 alle 10:15

M. Marenzo: 5 anziani raccontano la vita ai tempi che furono, quando ''c'era niente...''

Tutto esaurito in sala civica a Monte Marenzo per la presentazione del filmato realizzato da Maricela Fontana e Chiara Burini: le due ragazze hanno voluto intervistare alcuni anziani del paese per conoscere la vita di "una volta".
Grazie anche alla collaborazione di Giorgio Toneatto, Angelo Fontana, Angelo Gandolfi, Sergio Vaccaro, Carla Magni e Cristina Melazzi, ne è nato davvero un bel documentario: toccante e divertente, emozionante e interessante.
E il merito va anche alle 5 vulcaniche ed energiche "memorie storiche" che hanno voluto partecipare al progetto: Vittoria Mangili (99 anni), Giovanni Ravasio (93 anni), Bambina Milani (90 anni), Carmelina Laura Ravasio (85 anni) e Carla Emilia Cattaneo (76 anni).

Paola Colombo, Simone Gambirasio, Maricela Fontana e Chiara Burini

Sergio Vaccaro di Upper con Maurizio Noris e Chiara Zanetti di WorkStation

 

Grazie alle loro parole, hanno preso di nuovo vita le storie della loro infanzia quando - come tutti loro hanno sottolineato più volte - "c'era...niente", un "motto"  che è diventato anche il titolo del filmato.
"C'era niente, non come adesso: era un altro mondo. Oggi invece in confronto siamo tutti Signori" ha spiegato Giovanni.
Guidati da Maricela e Chiara gli anziani hanno così narrato la quotidianità a Monte Marenzo: una vita fatta di sacrifici, di rinunce, ma anche di gioie semplici e sincere.
Si è quidni riassaporato il gusto della vita frugale, quando i bimbi giovano a nascondino nei campi "perché non c'erano i giocattoli come oggi", le famiglie erano numerose e si stava sempre insieme, per qualsiasi bisogno si chiamava il dottor Corazza e tutto il paese andava a pregare nella chiesetta di Santa Margherita.

Sergio Vaccaro

Racconti, aneddoti, episodi e testimonianze di un tempo che oggi si è perso e che rivive ancora nelle memorie dei nostri anziani.
Non è stata un'infanzia facile quella vissuta da Vittoria, Giovanni, Bambina, Carmelina e Carla: le rinunce e i sacrifici sono state tante. E la guerra a reso tutto ancor più drammatico.
Ma sui loro volti compare un sorriso quando alla memoria tornano le scene di una quotidianità semplice e vera, "perché era una vita bella, anche se c'era poco".
"Oggi i giovani pensano di sapere tutto, ma io dico sempre che nella vita bisogna parlare poco e cercare di non bisticciare mai con nessuno" è stato uno dei messaggi lanciati alle nuove generazioni.
Il film è nato da un progetto dell'AUSER Insieme di Monte Marenzo, proposto per la sua realizzazione alla Comunità Montana Lario Orientale Valle San Martino nell'ambito dell'iniziativa Work Station, alla quale ha aderito anche il comune di Monte Marenzo. Ha collaborato anche l'associazione Upper Monte Marenzo.

Vittoria Mangili e Giovanni Ravasio

Carla Emilia Cattaneo e Carmelina Laura Ravasio

Bambina Milani

 

"Abbiamo voluto realizzare una testimonianza che rimanesse nel tempo, da poter offrire a tutti i cittadini di Monte Marenzo" ha spiegato Carla Magni dell'Auser.
"Abbiamo sostenuto con piacere questa iniziativa che è stata per le due ragazze un'occasione per mettersi in gioco, per dimostrare le potenzialità e per fare anche qualcosa di bello per la comunità" ha spiegato il giovane consigliere Gambirasio Simone, che ha seguito il progetto per conto dell'Amministrazione comunale.
Un viaggio nel tempo Maricela e Chiara, ma anche un'esperienza che ha lasciato un grande segno nel cuore delle due ragazze.
"Abbiamo capito che i nostri anziani sono preziosi custodi delle tradizioni, della cultura e dei valori" hanno concluso le due giovani.
Paolo Valsecchi
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco