• Sei il visitatore n° 189.298.811
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 12 luglio 2014 alle 20:48

Piani di Bobbio: esercitazione per la XIX Delegazione lariana

Le condizioni meteorologiche favorevoli e una grande partecipazione hanno contribuito al successo dell'esercitazione che si è svolta ai Piani di Bobbio nella giornata di oggi, sabato 12 luglio 2014, organizzata dalla XIX Delegazione Lariana, nell'ambito delle iniziative per celebrare i 50 anni dalla fondazione.

È stata un'occasione unica per testare e consolidare la sinergia tra il CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), la Guardia di Finanza e l'Associazione Nazionale Carabinieri. Tutti i partecipanti hanno interagito nei vari moduli operativi, con simulazioni di scenari che possono effettivamente presentarsi nei casi reali d'intervento. I tecnici di soccorso alpino impegnati, provenienti da tutta la Delegazione Lariana, sono stati 65, a dimostrazione della serietà con cui gli iscritti affrontano i numerosi momenti formativi che sono tenuti a frequentare per garantire la massima efficienza in fase operativa.

Come dicevamo, quest’anno la XIX Delegazione Lariana compie cinquant'anni, un traguardo importante per un sodalizio che negli anni ha dimostrato una continua evoluzione. Dopo l'inaugurazione, nel giugno scorso, della baita dedicata a uno dei personaggi cardine della struttura, il lecchese Daniele Chiappa, che ha rappresentato il Soccorso per decenni, l'impegno principale è ora quello di portare avanti la tradizione di solidarietà alpinistica che rappresenta appieno l'anima del Corpo.


La storia:
La XIX Delegazione Lariana è una realtà che ha alle spalle una grande storia e tradizione alpinistica e che vede le proprie origini già nel lontano 1925. Il giornale "Il Prealpino" riferiva già nella cronaca di allora di un ardito salvataggio ad un alpinista caduto in Grignetta. Il 3 luglio del 1932, sul Resegone, ci fu la benedizione inaugurale degli attrezzi in dotazione alla neo squadra di soccorso. Parlando dei componenti, il prof. Fermo Magni, utilizzando toni tipici dell’epoca, non esitò a collocarli “accanto ai più audaci lavoratori che si avventurano nelle viscere della montagna, ai più arditi navigatori che rivelano all’umanità le terre più lontane, agli audaci che scendono negli abissi del mare, ai trasvolatori dell’aria…”.

Il primo delegato, Battista Corti, si trovò ad affrontare le problematiche collegate alla nascita di un nuovo organismo che riuniva gruppi fino a quel momento autonomi: l’élite del Gruppo Ragni, le guide alpine e i volontari del CAI. Tra il 1974 e il 1982 alla guida della delegazione ci sarà Giancarlo Riva. In questo periodo ha inizio la collaborazione con il SAR per l’impiego dell’elicottero: tale collaborazione porta in breve a un’efficienza invidiabile, mettendo la delegazione ai primi posti in campo nazionale come numero d’interventi e come impegno di uomini.
Altri delegati della Lariana furono Daniele Chiappa e Adelio Fazzini Bebo, attualmente impegnato nello staff della segreteria regionale, dove si occupa di settori logistici di primaria importanza. Nel corso degli anni comincia a farsi sentire l’importanza di fare prevenzione e di attrezzare i sentieri più frequentati nei punti più pericolosi. Nel 1983 il Soccorso entra in un'altra fase, caratterizzata dal lungo lavoro di realizzazione del Centro operativo. Il Delegato, Daniele Chiappa, pone le basi per una migliore definizione di procedure e tecniche, in accordo con il Sistema Sanitario di Regione Lombardia. Sono costituite tre nuove stazioni che assorbono in parte precedenti unità: la stazione del Triangolo Lariano, quella del Lario Occidentale e Ceresio e quella della Valsassina/Valvarrone.
Nel 1991 la Delegazione amplia il proprio ambito d’intervento con la costituzione della nuova Stazione di Varese; in seguito si aggiungerà anche quella dell’Oltrepò Pavese. La XIX Delegazione Lariana ha sede in Lecco, in via Bruno Buozzi n° 36 ed opera sul territorio di competenza corrispondente alle Provincie di Como, Lecco, Varese e Pavia; con 226 tecnici, distribuiti in 7 Stazioni.
Dopo 23 anni Gian Attilio Beltrami ha lasciato la XIX  Delegazione Lariana e al suo posto è entrato Antonio Fumagalli, già capostazione del Triangolo Lariano. Il vice delegato è Salvatore Zangari, che succede ad Alessandro Spada, ora vice presidente regionale, che in precedenza aveva ricoperto il ruolo di capostazione per Dongo.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco