Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 137.333.650
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 02 marzo 2019 alle 17:30

La consegna delle chiavi ai regnanti apre il Carnevàa de la Badia 2019

Come da tradizione Romana nel pomeriggio di oggi, Sabato 2 Marzo, è andato in scena il Carnevale di Abbadia Lariana che ha riunito grandi e piccini vestiti in maschera per la sfilata lungo lago e un pomeriggio di allegria e creatività. La manifestazione che ha visto la partecipazione di gruppi mascherati e mascherine si è aperta con l’incoronazione di Re Tivan, Franco Cadenazzi, e Regina Breva, sua consorte, Barbara Chiari, che hanno ricevuto in consegna le chiavi del paese dal Sindaco Cristina Bartesaghi per l’occasione in costumo: “A voi le chiavi della città e a tutti i sudditi qui presenti che siate felici e contenti!”.

Il sindaco Cristina Bartesaghi con il parroco don Vittorio e i regnanti

Il Ciambellano Mauro è stato selezionato agli onori della carica per “la parlantina e la presenza che l’hanno portato alla onorificenza”. Il rito di passaggio del “Carnevàa de la Badia” avvenuto in Piazza don Giovanni Zaboglio, sul sagrato della chiesa è stato incorniciato dal carro “Castel de la Badia” alla presenza dell’organizzatore e presentatore Don Vittorio Bianchi che ha saputo rallegrare l’atmosfera coinvolgendo i bambini nei balli dell’oratorio.
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

I regnanti hanno quindi aperto la consolidata “sfilata dei cuori in festa” che, grazie al clima mite e alla giornata di sole, ha condotto a passo d’uomo la folla di presenti sino al Parco Chiesa Rotta dove la festa è proseguita tra balli, musica, chiacchiere e stelle filanti. A seguire per i più golosi è stato organizzato un momento conviviale di merenda in oratorio. Il carnevale nei centri del lago viene da lontano e attinge le sue radici nella tradizione.

C’è più o meno manifesta una competizione tra questo appuntamento che precede nel tempo il carnevale di rito ambrosiano che troverà il suo epilogo più spettacolare nel Sabato Grasso Lecchese che tra una settimana avvierà la quaresima per l’intero territorio.
C.Ca.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco