Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 70.002.547
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 11 maggio 2019 alle 13:21

Olginate: 27enne perde la vita all'interno della sede della Battazza

Gravissimo episodio nel primo pomeriggio odierno tra le mura della Battazza di via don Amedeo Airoldi a Capiate di Olginate. Un ragazzo di 27 anni, Daniele Della Bella, residente a Lecco, ha perso la vita, pare a seguito di un infortunio ma le informazioni sull'accaduto sono ancora frammentarie.

Daniele Della Bella

L'allarme è scattato qualche minuto prima delle 12: dalla centrale operativa dell'Areu 118 è stata inviata in loco un'ambulanza dei Volontari del Soccorso di Calolzio con l'equipaggio supportato altresì dal personale dell'automedica. A nulla sono però valsi gli sforzi dei sanitari, costretti a constatare il decesso del 27enne, caduto - da quanto è stato possibile sapere - da diversi metri d'altezza nell'area di pertinenza della nota società di autotrasporto mentre stava maneggiando dei tubi d'accaio.
Sul posto anche i Carabinieri e personale dell'ATS come da prassi in casi come questo di morte bianca, sul lavoro.
Daniele Della Bella, nipote del titolare dell'azienda e presidente onorario della Calcio Lecco Angelo Battazza, terminati gli studi, dopo un'esperienza all'estero, si era inserito nella società di famiglia. Tifossissimo anch'egli dei blucelesti, nel 2015 si era candidato alle elezioni comunali di Lecco nella lista di Fratelli d'Italia a sostegno di Alberto Negrini sindaco. Proprio Giacomo Zamperini, già portavoce del movimento guidato da Giorgia Meloni, lo ricorda come "un ragazzo eccezionale. Sempre sorridente e disponibile. Responsabile e concreto. Un lecchese che amava la sua città. Lecco non deve dimenticarlo".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco