Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 69.967.614
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 03 giugno 2019 alle 19:58

Husqvarna, chiuso il confronto in Provincia. Si insiste per la ''cassa'' e per trovare acquirenti

Si è concluso poco fa, intorno alle 19, il tavolo di confronto sul ''caso'' della Husqvarna di Valmadrera, ospitato dall'unità di crisi aziendale della Provincia di Lecco. Comune, Confindustria, organizzazioni sindacali con le RSU e ovviamente la Provincia, ognuno con i rispettivi delegati, hanno ascoltato il resoconto che i consulenti dell'azienda hanno fatto delle ultime settimane. ''Hanno ribadito che l'unica alternativa alla chiusura è riposta nell'interessamento di due società che sembrerebbe si siano fatte avanti per rilevare lo stabilimento'' ha commentato Pierangelo Arnoldi di FIM Cisl. ''Ancora però, non siamo riusciti a capire quanto siano concrete queste offerte''.

Il segretario nazionale FIM CISL Marco Bentivogli mentre incontra i lavoratori al presidio davanti allo stabilimento

Le sigle sindacali hanno chiesto di poter utilizzare la cassa integrazione straordinaria per avere una copertura per un periodo più lungo, sperando che si trovi un acquirente seriamente intenzionato a rilevare il sito. ''Abbiamo cercato di capire se c'è la disponibilità dell'azienda a darci una mano dal punto di vista dei contributi e della retribuzione per le settimane in cui siamo in presidio. In entrambi i casi abbiamo ricevuto parere favorevole. La prima cosa che chiediamo è, però, che ci sia lo sforzo di fare tutto il possibile per mantenere l'occupazione nel sito produttivo di Valmadrera. Dobbiamo lavorare nel più breve tempo possibile, perché ci è stato annunciato che entro il fine settimana manderanno la comunicazione con l'intenzione di licenziare i lavoratori. Abbiamo già messo in calendario un incontro martedì 11 giugno, poi avremo 45 giorni per trovare un accordo. Ovviamente l'intento è quello di trovare una soluzione nel più breve tempo possibile per trovare una copertura per queste persone'' le parole di Fabio Anghileri, segretario della Fiom Cgil Lecco.
L'incontro in Villa Locatelli è arrivato al termine di una giornata piuttosto movimentata attorno all'Husqvarna. Oltre al solito presidio davanti ai cancelli dello stabilimento, incominciato alle 10, nella mattinata era andato in scena un altro incontro, questa volta nella sede di Confindustria. Anche in quel caso, tuttavia, le organizzazioni sindacali non avevano ottenuto le risposte che cercavano. La proposta avanzata è quella di attivare, cosa prevista con il Decreto Genova, una richiesta per la cassa integrazione straordinaria, esattamente come avveniva in passato quando le aziende in crisi chiudevano e aprivano la procedura di mobilità per i suoi dipendenti. A rischiare il posto, in questo caso, ci sono almeno 80 operai, tutti in esubero, e almeno una settantina di lavoratori considerati le aziende fornitrici e le cooperative che gestivano una parte dell'assemblaggio.

''Le istituzioni sono estremamente preoccupate anche per questo'' ha proseguito Arnoldi. ''L'eventuale chiusura di Husqvarna sarebbe un problema non solo per i suoi lavoratori ma anche per tutte le realtà che le gravitavano attorno''.
Tra giovedì e venerdì è prevista l'avvio della mobilità per tutti i lavoratori, cosa che i sindacati stanno cercando di scongiurare. A mancare, tuttavia, è il tempo. ''Un tempo potevamo contare sulla cassa integrazione per temporeggiare e trovare altre soluzioni, ora a quanto pare non ci è data questa possibilità'' ha chiarito il segretario della FIM Cisl Lecco.
In giornata anche il segretario nazionale Marco Bentivogli aveva fatto visita ai lavoratori in presidio davanti all'ingresso dello stabilimento.
Articoli correlati:
03.06.2019 - Husqvarna: picchetto fuori dalla sede di Confindustria. Chiesta la cassa. 'I possibili compratori si facciano avanti'
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco