Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 70.087.634
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 10 giugno 2019 alle 16:05

APE VOLA.. sul Legnoncino: la pioggia non ferma il gruppo

Il programma di “APE VOLA” ha portato gli escursionisti sulla vetta del monte Legnoncino, a quota 1711. “E’ stata una giornata parzialmente piovosa, ma tutto sommato bella”, ha dichiarato il presidente APE Lecco, Giuseppe Aldeghi.

I partecipanti hanno affrontato la salita lungo la via più corta dai a dire dal rifugio dei Roccoli Lorla, dopo essere partiti dalla zona dei Roccoli di Artesso.

Il monte Legnoncino è citato più volte per le sue postazioni difensive, realizzate con trincee e fortini negli anni della prima guerra mondiale 1915/1918. Erano strutture militari realizzate per costruire la famosa linea difensiva Cadorna, sul fronte dell’Alta Lombardia, per un possibile sfondamento nemico nella zona del passo dello Stelvio verso l’Alta Valtellina.

Le valli vicino al Legnoncino hanno una rete stradale che è stata realizzata negli anni dei primi lavori militari. La vetta del monte ha presentato lo splendido panorama che si allunga tra il Lario e le vette circostanti. Una vetta molto panoramica, ma esposta al vento, quella del Legnoncino, ma che non ha impedito una sosta della comitiva APE VOLA per scattare le tradizionali foto ricordo di gruppo.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco