Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 69.953.587
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 24 giugno 2019 alle 09:31

3 Life: weekend di gare per gli atleti, impegnati su 'più fronti'

Fine settimana ricco di appuntamenti di prestigio per la 3Life nelle specialità del triathlone del duathlon. Affascinante trasferta per Renato Dell'Oro, impegnato sabato nella quinta edizione dell'Austria Extreme Triathlon. Una gara tanto indimenticabile quanto dura, con 3,8 chilometri a nuoto in un fiume, 186 in bici e 44 di corsa, per oltre 5800 metri di dislivello positivo. Renato chiude in 13:39.34 e si assicura un prestigioso nono posto, mentre la vittoria è andata al tedesco Sven Weidner in 12:54.47.

Nella località bresciana di Idro spazio all'IdroMan, doppia gara organizzata dalla Spartacus Triathlon Lecco sulle distanze olimpico e K113. Nel primo caso atleti impegnati nelle tradizionali distanze di 1500 metri a nuoto, 40 chilometri ciclistici e ultimi 10 a piedi. Tommaso Gatti della Pool Cantù 1999 si è assicurato il successo finale tagliando il traguardo in 2:14.24, ma è da sottolineare l'ottima prova di Luca Ratti, settimo su 94 atleti al via in 2:35.06, completando le tre frazioni rispettivamente in 23.44, 1:29.10 e 39.12. Giuseppe Valli completa invece la prova in 2:55.54, con il 41° posto generale ed il quinto di categoria tra gli S4. Giuseppe nuota in 27.54, con i due successivi parziali di 1:42.40 e 41.01. La gara femminile è stata vinta da Silvia Vezzini (Canottieri Salò) con il tempo di 2:46.24. Buona prestazione per Sarah Fumagalli, sesta in 3:11.26 con i tre parziali di 28.47, 1:51.12 e 47.16.

Passiamo all'ancor più impegnativa gara denominata K113, con 1900 metri a nuoto, 87 chilometri in bici e ultimi 20 a piedi. Tra i maschi ha la meglio Marco Corti del team Zerotrenta Triathlon in 5:02.21. Bravissimo Andrea Maggi (nella foto sul podio), 24° in 6:02.50 assicurandosi il secondo gradino del podio tra gli S2. Per lui tempi nelle tre frazioni di 38.59, 3:41.20 e 1:38.20. «Obiettivo di stagione portato a casa nel migliore dei modi in questo esordio nella distanza “quasi” regina nel triathlon. - Racconta Andrea - Due chilometri a nuoto interminabili, esco nella seconda metà del gruppo, nelle retrovie. Prendo la bici: 90 km con 3000 metri di dislivello mi aspettano; ce la farò? Le sensazioni sono davvero ottime, recupero un sacco di posizioni con il 15° tempo assoluto, stento a crederci. La corsa in qualche modo la porto a casa, 20 km abbastanza sofferti ma nonostante il gran caldo ho cercato di non mollare».

Danilo Gaffuri ha invece partecipato al Duathlon Sprint di Cesate, in provincia di Milano, gara che ha chiuso la due giorni organizzata dal Friesian Team e che nella giornata di sabato aveva visto protagoniste le categorie giovanili. Per i grandi da completare 5 chilometri podistici, 20 in bici e altri 2,5 nuovamente a piedi. Il carabiniere Massimo De Ponti si è assicurato il primo posto con la prestazione di 54.56, mentre Danilo si è classificato 14° tra gli M2, 56° generale, in 1:12.11 con i parziali di 21.46, 37.27 e 12.59.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco