Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 69.816.877
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Lunedì 24 giugno 2019 alle 09:50

2 atlete dell'ASD Bonsai Karate Olginate ai Campionati del Mondo

Si sono svolti a Bratislava, dal 20 al 23 giugno, organizzati dalla WUKF (World Union of Karate- do Federation) i Campionati del Mondo di karate che hanno visto la partecipazione di atleti provenienti da 41 Nazioni diverse per un totale di 2500 iscritti. A rappresentare i colori azzurri della Nazionale Italiana F.E.S.I.K. (Federazione Educativa Sportiva Italiana Karate), per la prima volta sono state chiamate anche due allieve dell'ASD Bonsai Karate Do Olginate, Veronica Fumagalli per la specialità del kata (forme), e Simona Pirovano per il kumite (combattimento).



Veronica Fumagalli ha gareggiato nella categoria all Style (tutti gli stili) e Shito Ryu riuscendo a raggiungere in entrambe le occasioni il gradino più alto del podio laureandosi così campionessa del mondo 2019, mentre Simona Pirovano nel combattimento è arrivata 8^ su 32 nella categoria open da 50 a 60 kg mentre nella categoria 50-55 kg non si è qualificata alle fasi finali.



Pienamente soddisfatto della prova delle sue atlete il M. Sergio Colombo: "Solo il fatto che queste due ragazze a 15 e 16 anni sono riuscite a rappresentare la Nazionale Fesik è una vittoria che va oltre le medaglie conquistate, perchè le ripaga del lavoro fatto durante tutto l'anno sportivo 2018/2019 per convincere i tecnici Federali a fidarsi delle loro capacità. Per quanto riguarda Veronica, nel kata, sapevo che una medaglia sarebbe potuta arrivare, l'ho vista pronta, carica e determinata, cosa che l'ha aiutata per tutta la manifestazione considerato anche l'elevato numero di iscritti nelle due categorie, 32 nella All Style e 19 nella Shito Ryu. Per quanto concerne Simona, invece, nel kumite arrivare a podio è sempre difficile, per l'elevato numero di partecipanti e l'alto livello tecnico di tutti gli atleti in gara: avevamo messo a punto degli schemi con cui difendere e attaccare senza subire troppo l'esperienza degli avversari più quotati, ma questo 8° posto alla prima partecipazione è sicuramente una buona base di partenza per continuare a scalare queste importanti classifiche mondiali. Colgo l'occasione per complimentarmi, oltre che con le mie allieve, anche con il Maestro, arbitro e amico Eugenio Galli che a Bratislava ha ottenuto direttamente dalla Federazione l'attestato di International Referee".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco