Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 69.820.307
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 25 giugno 2019 alle 14:06

Lecco: i volontari CRI alla fiaccolata di Solferino

La Croce Rossa di Lecco, sabato 22 giugno, ha partecipato alla fiaccolata di Solferino organizzata dalla Croce Rossa internazionale e Mezzaluna Rossa. Un’esperienza indimenticabile per il gruppo di volontari del comitato che, in mattinata, sono partiti con destinazione Castiglione delle Stiviere per prendere parte all’annuale fiaccolata che, da ben 26 anni, raduna volontari provenienti da tutto il mondo.







La prima tappa del viaggio è stata Desenzano del Garda presso la torre di San Martino della Battaglia, simbolo del risorgimento italiano; dopo aver ammirato il panorama dalla cima della torre, i volontari sono ripartiti con destinazione Castiglione delle Stiviere.







“Da lì abbiamo preso la navetta per Solferino, da dove è iniziata la nostra avventura: una suggestiva fiaccolata di 12 km, ripercorrendo i luoghi che ispirarono il nostro fondatore Henry Dunant nel 1859 quando, durante la battaglia di Solferino, decise di creare la nostra associazione – raccontano dal comitato –. Siamo quindi passati lungo il tragitto affrontato dai soccorritori che trasportarono i feriti durante il combattimento. Un appuntamento unico e suggestivo illuminato dalla luce di migliaia di fiaccole che, insieme all'entusiasmo dei volontari, ci ha fatto rivivere la magia della nostra storia, incontrando 10mila persone provenienti da oltre sessanta nazioni diverse, unite sotto un’unica bandiera”.






Alle 20 una lunga scia di fiaccole ha preso il via dalla Rocca di Solferino e dopo oltre due ore di camminata è arrivata al campo base di Castiglione, concludendo l’impresa con un pizza party.





“Un’esperienza che qualsiasi persona, non solo volontaria Croce Rossa, dovrebbe vivere una volta nella vita, soprattutto in un momento come questo – concludono i volontari –. In un mondo dove ormai vige sovrana l’indifferenza, la nostra associazione ricorda che come 160 anni fa, anche oggi, siamo tutti fratelli”.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco