Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 70.177.881
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 09 luglio 2019 alle 12:01

Valmadrera: per la sicurezza in arrivo 3 semafori a chiamata con sensori di velocità

Il comandante della PL Cristian Francese
È stata presentata dal gruppo consiliare d'opposizione Lega per Salvini Premier l'interrogazione avente ad oggetto "Provvedimenti per dissuasori di velocità in via San Rocco e messa in sicurezza del passaggio pedonale Via San Rocco 33". Alessandro Leidi e Flavio Nogara hanno infatti chiesto chiarimenti in merito al relativo tratto viabilistico: "Sono state raccolte firme sulla pericolosità dell'attraversamento di via San Rocco a causa della presenza di una siepe che occulta la visibilità a pedoni e conducenti e della poca segnaletica. Chiediamo se e in quanto tempo l'area verrà messa in sicurezza", ha spiegato Leidi.
Come concordato nella riunione con i capigruppo, il Sindaco ha invitato e dato la parola al Comandante della Polizia locale Cristian Francese, che ha presentato dal punto di vista tecnico la situazione.
In particolare, come evidenziato dallo stesso Comandante, negli ultimi dieci anni a Valmadrera si sono verificati 364 sinistri, di cui dieci in via San Rocco. Di questi, cinque alla fermata dell'autobus, due all'intersezione con via San Martino, due all'intersezione con via della Pace e uno solo, nel 2011, sull'attraversamento. "Si trattò di un tamponamento", ha specificato Francese. "Tecnicamente, dunque, il punto non è da considerare pericoloso. Ciononostante, nei mesi scorsi sono state presi in considerazione le segnalazioni pervenute, da inquadrare nel più ampio contesto del piano urbano del traffico, che prevede nelle prossime settimane il posizionamento di tre impianti semaforici a chiamata e dotati di sensori di velocità, di cui uno all'altezza del cimitero di via Manzoni, che quindi avrà una influenza positiva anche sul punto segnalato. Inoltre, a seguito di sopralluoghi effettuati nei mesi scorsi, è stata presentata una proposta per migliorare la segnaletica orizzontale e verticale (con spostamento di un albero presente nelle immediate vicinanze, ai fini di diminuire la velocità delle vetture in transito), pe un costo di 2.500 euro".
Il Sindaco ha infine dichiarato che nella prossima commissione urbanistica verrà analizzata la proposta, per inserirla come variazione nell'attuale piano urbano del traffico insieme alle proposte del consigliere Pamela Cazzaniga sulla dismissione delle barriere architettoniche.
Alessandro Leidi ha pertanto preso atto della risposta ottenuta: "Attendiamo di capire la volontà in merito della Giunta. Sarebbe bello attivare un piano di prevenzione, invece che fare statistiche a posteriori".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco