Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 77.325.185
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 11 luglio 2019 alle 16:09

Gravedona: esplode un serbatoio contenente GPL, perde la vita un 52enne di Garlate

Un 52enne di Garlate, Mauro Pigazzini, ha perso la vita nella mattinata odierna a seguito dell'esplosione di un serbatoio di GPL. La tragedia si è consumata a Gravedona, all'interno dell'area di pertinenza di una abitazione privata affacciata su via Brenzio. Dalle primissime informazioni a disposizione parrebbe che la vittima - autotrasportatore per conto della Butangas di Cesana Brianza - fosse impegnato, con un altro soggetto rimasto ferito a seguito dello scoppio, nelle operazioni di trasbordo del gas. Qualcosa evidentemente è andato però storto, con la deflagrazione che ha letteralmenente investito il garlatese, provocando altresì gravi ferite a G.M, 66enne di Stazzona, poi soccorso e elitrasportato al Niguarda di Milano, in prognosi riservata. Per Pigazzini, invece, non c'è stato nulla da fare. E' stato trovato privo di vita, nonostante l'invio in posto di più squadre dei vigili del fuoco da Como, Dongo e Menaggio nonchè dei sanitari. Sull'accaduto indagano i carabinieri.
La notizia della tragedia ha raggiunto in breve tempo la comunità di Garlate, dove Pigazzini risiedeva da sempre con la sua famiglia - la moglie Daniela e le giovani figlie Erika ed Ester, ancora studentesse - a pochi passi dal centro storico.
"Non ci sono parole per questo dramma, stento ancora a credere che sia successo davvero" ha commentato il sindaco Giuseppe Conti. "Non ci resta che stringerci intorno ai suoi cari, una famiglia nota e stimata in paese, per dimostrare la vicinanza della nostra comunità in questo momento così difficile".
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco