Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 114.039.423
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 23/02/2021
Merate: 80 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 54 µg/mc
Lecco: v. Sora: 50 µg/mc
Valmadrera: 71 µg/mc
Scritto Lunedì 06 aprile 2020 alle 17:20

Le mascherine della Regione distribuite in banca e in posta? Per i sindacati no

Dopo i farmacisti, anche i sindacati di bancari e operatori postali mettono i puntini sulle i rispetto alle dichiarazioni di ieri del Presidente Fontana e dei suoi assessori. La distribuzione delle "agognate" mascherine gratuite non avverrà, a loro dire, infatti nè all'intero delle filiali degli istituti di credito (a cui al momento di accede solo su appuntamento) nè negli uffici postali.
Ecco la nota a firma della CISL:

Con l’ordinanza regionale n. 521 del 4 aprile la regione Lombardia introduce, tra l’altro, l'obbligo per chi esce dalla propria abitazione di proteggere se stessi e gli altri coprendosi naso e bocca con mascherine o anche attraverso semplici foulard e sciarpe.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha recentemente rivisto le proprie raccomandazioni sull’utilizzo delle mascherine in considerazione della permanenza in aria e della distanza percorsa dalla particelle di coronavirus, in particolare negli ambienti chiusi.In considerazione dell’elevato numero di persone contagiate in Lombardia riteniamo che vadano ricercate tutte le soluzioni atte a limitare la diffusone del virus, a partire dall’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.
Apprendiamo da organi di stampa che sarebbero in distribuzione in Lombardia, gratuitamente, le mascherine e che “i cittadini, a partire da domani, potranno ritirare la mascherina nelle tabaccherie, nelle poste, nelle banche, nei supermercati, nei posti in cui si va più spesso”.
Ricordiamo a tutti che:
- l’accesso alle filiali bancarie è possibile solo su appuntamento e per operazioni urgenti, in considerazione dell’emergenza;
- l’accesso agli uffici postali è possibile solamente un persona alla volta per la garanzia dei servizi essenziali di carattere urgente e non rinviabile;
- la distribuzione non avverrà nelle agenzie e negli uffici postali ma, presumibilmente, in prossimità delle stesse, da parte della Protezione Civile;
- la scelta responsabile di dotarsi delle mascherine non si deve trasformare in un’occasione per provare ad accedere senza appuntamento e necessità alle filiali e agli uffici postali;
- sono vietati gli assembramenti nei luoghi pubblici, nel rispetto dell’ordinanza regionale, con ammende fino a 5000 € nel caso di violazione.
Nell’attesa di indicazioni operative più precise sulla distribuzione, oltre ai proclami, riteniamo fondamentale dare un’informazione corretta per evitare inutili e ulteriori rischi alla popolazione o discussioni con gli addetti alle attività indicate, che si attengono scrupolosamente alle istruzioni aziendali e alle disposizioni regionali e governative per la gestione dell’emergenza.

Le Segreterie Regionali First Cisl Lombardia
SLP Cisl Lombardia
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco