Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 95.087.133
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 09/08/20

Merate: 24 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 18 µg/mc
Lecco: v. Sora: 20 µg/mc
Valmadrera: 19 µg/mc
Scritto Venerdì 31 luglio 2020 alle 09:13

Calolzio: 2 anni dello sportello Aiutiamoci. Erogati prestiti per 10.890€, attivo un CRE


“Il primo si è svolto il 17 luglio del 2018: quest’anno come sportello ASCOLTARCI del Circolo Arci Spazio Condiviso festeggiamo due anni di attività. Sono due gli aspetti fondamentali che ci caratterizzano: innanzitutto l’essere parte integrante del circolo rinato grazie al lavoro completamente gratuito dei volontari e in secondo luogo l’aver stretto forti relazioni con le altre associazioni della zona. Da soli non siamo niente ed è importantissimo mettere insieme le forze per cercare di risolvere i problemi”. Sono state queste le parole di apertura con cui Corrado Conti ha dato inizio alla presentazione delle attività svolte dallo sportello ASCOLTARCI nato come punto informativo e di orientamento con l’obiettivo di raccogliere e risolvere i bisogni del territorio.



Corrado Conti

Diverse sono state le attività svolte in questo periodo alle quali si aggiungono quelle svolte durante il lockdown: “In collaborazione con le realtà locali, abbiamo effettuato 458 consegne di pacchi alimentari, consegnato 1.300 mascherine chirurgiche e svolto 21 redazioni di dote scuola”, ha illustrato Daniele Vanoli.



Daniele Vanoli

Un interesse particolare è stato rivolto poi ai minori: “In contatto con l’Istituto comprensivo di Calolziocorte, ci siamo resi conto che era necessario fare qualcosa per tutti quei bambini che stavano vivendo una situazione più di emergenza rispetto agli altri. Per questo alcuni volontari hanno deciso di essere “i postini della didattica a distanza” portando materiale a domicilio a una quindicina di bambini”, ha spiegato Cinzia Mauri. Dalle conoscenze e amicizie nate in questa circostanza, è nato il “mini centro estivo” che si sta svolgendo in questi giorni e che conta una ventina di iscritti.



Cinzia Mauri

“Non sono però tutte luci - ha voluto sottolineare Corrado Conti - ma ci sono grandi ombre tra le quali il fatto che come sportello non siamo ancora riusciti a trasformare questa attività di aiuto, di ascolto e di orientamento in vertenze sociali sul territorio soprattutto per un problema importantissimo come quello della casa. Questo deve essere oggetto da parte delle associazioni di un confronto con le istituzioni affinché mettano a disposizioni alloggi popolari, di edilizia sociale facendo occupare in primo luogo quelli vuoti”.



L’attenzione si è poi spostata su un altro importante servizio offerto dallo sportello ARCI: il prestito etico sociale. Come ha spiegato Dario Consonni, il prestito è stato avviato un anno fa su spinta del circolo ma all’interno dell’associazione l’Altra Via e la sua unica entrata è rappresentata dalle donazioni. Si basa su uno spirito etico sociale: la persona che riceve deve anche dare in termini di restituzione del prestito o, se non può, a livello di lavoro per le comunità. Ad oggi sono stati fatti 24 prestiti equivalenti a 19 persone, per un ammontare erogato pari a 10.890 euro.



Dario Consonni

“Consapevoli che manca ancora tanto da fare, vedere che in due anni siamo riusciti a realizzare molte cose ci rende felici. Il nostro obiettivo rimane quello di continuare a perseguire la vita e attività solidale”, ha concluso Daniele Vanoli.
V.P.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco