Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 114.490.574
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 02/03/2021
Merate: 47 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 34 µg/mc
Lecco: v. Sora: 31 µg/mc
Valmadrera: 33 µg/mc
Scritto Domenica 21 febbraio 2021 alle 18:13

Calcio: il Lecco in trasferta vince per 1 a 0 a Piacenza


SERIE C GIRONE A
26^ GIORNATA: PIACENZA-LECCO 0-1

Un gol del "guerriero" Ivan Merli Sala regala al Lecco la vittoria in trasferta sul Piacenza, squadra che all'andata aveva inflitto agli aquilotti quella che rimane per ora l'unica sconfitta casalinga. I blucelesti riprendono così la loro marcia verso il podio e collezionano il nono risultato utile di fila, segno di una continuità che fa ben sperare. In terra emiliana si è visto un Lecco buono nel primo tempo e dominante nella ripresa. Importanti i cambi operati da D'Agostino a metà del secondo tempo. Gli innesti di Marotta e Masini hanno infatti offerto nuova linfa, consentendo quel cambio di passo necessario per portare a casa i tre punti. Un successo meritatissimo, dunque, che ha spezzato il digiuno al "Garilli" che durava da quarant'anni.
"Giocavamo contro una squadra che proveniva da tre vittorie e un pareggio- ha dichiarato in sala stampa il tecnico D'Agostino- Non abbiamo concesso nulla, chiudendo bene gli spazi. Dedichiamo il successo a Gino Di Nunno che ha compiuto gli anni. Merli Sala ha deciso la gara realizzando il suo secondo gol in campionato. E' un atleta che sta disputando grandi partite da quando sono giunto a Lecco. Anche quando non gioca è sempre positivo. Ho un gruppo affiatato e rivolgo i complimenti a tutti per la loro mentalità". Sul difficile campo piacentino, l'allenatore si è ancora una volta affidato ad atleti d'esperienza. " I giovani da schierare ? La società mi ha concesso la scelta - ha risposto - Intanto Masini (classe 2001, ndr) è entrato molto bene in partita e a livello agonistico non sembra nemmeno un under. Abbiamo giovani di grandi prospettive ma esiste un momento della stagione in cui i punti pesano. Ho comunque la fortuna di poter contare su under bravi".
Il direttore generale Angelo Maiolo : " La società e patron Di Nunno sono contentissimi. La squadra ha dato tutto. Il futuro ? Occorre andare avanti alla giornata e se le giornate sono come questa ben vengano".
Domenica prossima il Lecco, che si è portato al quarto posto scavalcando la Pro Patria, ospiterà la Juventus U23.

 

Cronaca
All'annunciato forfait di Bolzoni (bicipite femorale) si aggiungono all'ultimo momento le defezioni di Mastroianni (problemi alla schiena) e Capoferri (fastidio a una gamba). In compenso si rivede il bomber Capogna che, causa contrattura, aveva saltato le ultime due partite. Mister D'Agostino sceglie l'opzione delle tre punte con Capogna più avanzato e modella una mediana a quattro con due centrali e due esterni, mentre in difesa la linea rimane a tre. Il Lecco non indugia e mette pressione agli emiliani. All'8' Azzi (oggi tra i migliori) di piatto scheggia il palo e al 9' Iocolano di testa spedisce fuori di poco. Dopo un avvio di marca bluceleste, la gara diventa equilibrata. Al 20' l'ex Sondrio De Respinis dal fondo serve Gonzi che non impatta. Al 25' destro di Foglia dalla lunga distanza e sfera a lato. Al 28' disimpegno errato dei lecchesi, ripartono veloci i biancorossi con Cesarini, il quale appoggia per Gonzi, il cui tiro termina nel mucchio e non sortisce effetto. Al 32' incornata di Miceli e palla oltre i legni. Il Piacenza sembra più convinto rispetto ai primi 20' e prova a sfruttare meglio le fasce, soprattutto con Gonzi. Ma è il Lecco a costruire una occasione importante al 42' : Mangni riceve nel bel mezzo dell'area e da posizione favorevole non riesce a imprimere al tiro la forza necessaria, permettendo a Libertazzi di parare. Sfortunato il Lecco al 3' della ripresa. Gran destro di Lora da circa venti metri e traversa piena. Subito dopo Pissardo neutralizza una conclusione di Corbari. Sono ancora i legni a negare agli aquilotti la gioia del gol: al 12' Celjak crossa dalla destra, Mangni indirizza di testa e il palo dice no. Il Lecco domina e riesce a raccogliere quanto seminato al 25' grazie a Merli Sala che con una incornata mette nel sacco, sfruttando un calcio d'angolo battuto da Iocolano. Al 28' Corbari conclude sul primo palo ma Pissardo non si fa sorprendere. Al 38' entra Moleri al posto di Mangni. Il centrocampista civatese taglia così il traguardo delle cento partite in bluceleste. Il Lecco è compatto mentre il Piacenza, un po' disorientato, fatica a manovrare. Pissardo non corre pericoli. Al 46' esordio di Liguori che prende il posto di Iocolano.

 

TABELLINO

PIACENZA (3-4-2-1): Libertazzi; Martimbianco, Tafa, Marchi (36' st Galazzi); Gonzi, Corbari, Miceli (24'st Scorza), Visconti (24' st Renolfi); Cesarini (13' st Lamesta), Pedone; De Respinis (24'st Maio).
A disposizione: Anane, Stucchi, Saputo, Babbi, Breganti, Simonetti, Cannistrà.
Allenatore Cristiano Scazzola

LECCO (3-4-3): Pissardo; Merli Sala, Marzorati, Cauz; Celjak (22' st Marotta), Foglia, Lora (22'st Masini), Azzi; Mangni (38' st Moleri), Capogna, Iocolano (46' st Liguori).
A disposizione: Borsellini, Malgrati, Ronci, Nannini, Emmausso, Nesta, Haidara, Raggio.
Allenatore Gaetano D'Agostino

ARBITRO: Vergaro di Bari

MARCATORI: 25' st Merli Sala

NOTE: Partita a porte chiuse, giornata serena, terreno in buone condizioni. Osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Mauro Bellugi, 32 volte azzurro con la nazionale maggiore. Ammoniti: Cesarini, Marzorati, Merli Sala, Lamesta.

R.F.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco