Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 141.821.238
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 02 marzo 2021 alle 16:53

PM 10: a febbraio nel meratese 15 superamenti del valore limite. Male anche Lecco, Casatenovo, Oggiono e Missaglia

Solo il giorno 28, dopo una sequenza di ben 11 giornate consecutive oltre la soglia, il livello di polveri sottili nell'aria meratese è tornato su valori accettabili. Ma la media del mese di febbraio 2021 rimane molto elevata, nel meratese addirittura oltre il limite di 50 microgrammi per metro cubo, mentre Lecco Valmadrera, Barzanò, Casatenovo, Oggiono e Missaglia sono poco al di sotto.

Vediamo la situazione per fasce geografiche.

LECCHESE: la centralina di via Amendola ha fatto segnare 12 superamenti del limite di 50 microgrammi per metro cubo con una media del mese di 41,6. Dal 18 al 27 una sequenza di dati molto elevati con la punta massima di 92 il giorno 24. Tra gennaio e febbraio i valori oltre il limite sono stati segnati per 16 volte. In via Sora situazione leggermente migliore con 8 superamenti per un totale di 11 da inizio d'anno, e media mensile di 36,3. Più preoccupante il quadro che riguarda Valmadrera con 12 superamenti, per un totale di 17 dal 1° gennaio, una media mensile del 43,4 e sconfinamenti per 10 giorni consecutivi dal 18 al 27. Anche la stazione di Moggio, ha fatto segnare tre superamenti, un fatto davvero straordinario nei giorni 24, 25 e 26. La media del mese è comunque bassa, 19,9. A Mandello nessun superamento, l'aria resta buona o molto buona. Neanche a gennaio si sono verificati valori oltre la soglia limite di 50. La media del mese è stata di 17,7. Infine a Calolziocorte media mensile 27,5 con 2 superamenti che si aggiungono ai 3 di gennaio. Giorni critici il 24 e 25.

CASATESE: il modello utilizzato per valutare la presenza di PM 10 in atmosfera a Casatenovo ha fatto segnare ben 12 superamenti su 28 giorni con una media di 48,6. A gennaio si erano verificati altri 7 sconfinamenti per un totale quindi da inizio anno di 19. Anche qui ben dieci giorni consecutivi oltre 50 con la punta di 97 il 26 e di 93 il 18 e il 25. Situazione simile a Barzanò, 11 superamenti per un totale di 16 da inizio anno, dieci giorni consecutivi oltre il limite, la punta massima di 88 il giorno 26 e una media mese di 45,1. Missaglia segue con 11 superamenti, una media del mese di 45,9 un totale da inizio anno di 19 giornate con polveri sottili oltre il consentito dalla norma vigente, dieci giorni consecutivi "neri" con la punta massima di 92 il giorno 26.

OGGIONESE: Oggiono ricalca un po' la situazione dei comuni vicini del casatese. A febbraio sono stati calcolati 11 superamenti che si aggiungono ai 4 di gennaio con una media mensile di 41,9. Anche qui dal 18 al 26 superamenti della soglia ogni giorno con la punta massima di 83 il giorno 24.

MERATESE: Merate con la sua centralina concorre al primato di città più inquinata dell'aggregato milanese con Milano via Pascal e via Senato e Pioltello. In qualche caso risulta con i valori più alti dell'intero aggregato. I superamenti a febbraio sono stati 15 che si aggiungono agli 8 di gennaio per un totale di 23. La media del mese è stata di 55 microgrammi per metro cubo contro i 47,9 di gennaio. Ben 11 i giorni consecutivi oltre la soglia con punte addirittura di 108 il giorno 25, 107 il giorno 18, 105 il giorno 26 e 101 il giorno 24.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco