• Sei il visitatore n° 189.829.039
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 02 marzo 2021 alle 16:58

Malgrate: preoccupazioni per l'estate dopo un week-end di 'delirio'. Polano: 'Il turismo mordi e fuggi crea solo danni'

Flavio Polano
“Un delirio”. Non usa mezzi termini il sindaco Flavio Polano per descrivere la situazione a Malgrate nello scorso weekend. In tantissimi, provenienti soprattutto da fuori provincia, si sono affollati tra sabato e domenica sul lungolago e a Pian Sciresa per approfittare dell’ultimo fine settimana (di sole) in zona gialla.
“Ho visto moltissime persone con scarso distanziamento e in pochi con la mascherina. Fra dieci giorni sapremo quanto ci è costato questo weekend” commenta amaro Polano. “La gente non ha la percezione della situazione e manca di rispetto per il prossimo”. Nonostante ciò, la Polizia Locale di Malgrate non ha elevato multe per il mancato rispetto delle norme anti-Covid, anche se tante sono state le sanzioni per divieto di sosta, soprattutto nella zona a ridosso di Pian Sciresa.
“Se quello che abbiamo visto sabato e domenica è un anticipo della stagione estiva, bisogna preoccuparsi fin da subito per trovare un modo di gestire la massa di persone che si sposteranno” prosegue il sindaco di Malgrate. “Non sappiamo ancora quanti vaccini saranno stati fatti a maggio, giugno e luglio, ma sicuramente dovremo continuare a usare le mascherine e a tenere il distanziamento. Dobbiamo quindi organizzarci insieme alle autorità competenti, come Prefettura e Questura, per studiare una strategia, ma non è semplice”. E, a quanto pare, nemmeno il contingentamento degli accessi sembra essere una via praticabile.
“Da sindaco di Malgrate mi interessa un turismo che crei indotto per il territorio con gli alberghi e i ristoranti – prosegue Polano – mentre quello "mordi e fuggi" dei milanesi non porta nessun valore aggiunto ma solo danni, come l’enorme quantità di immondizia lasciata e l’intasamento delle strade, con conseguenti disagi per i residenti”.
D’altro canto, la scorsa stagione estiva è stata positiva per Malgrate. I dati relativi ai pernottamenti non sono ancora disponibili, ma il sindaco rivendica la decisione di aver concesso ai locali del lungolago la possibilità di raddoppiare lo spazio occupato all’aperto. Una scelta confermata anche quest’anno. “Nel 2020 i commercianti hanno lavorato molto, anche se purtroppo non abbastanza per recuperare le perdite dei mesi di chiusura, e si sono dichiarati soddisfatti della nostra decisione. Quest’anno concederemo ancora ai cinque locali (2 ristoranti e 3 bar, ndr.) lo stesso spazio e l’idea è quella di rendere permanente questa scelta, almeno fin quando dura questa Amministrazione, a prescindere dal Covid”.
Mi.C.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco