Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 120.999.681
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/05/2021
Merate: 22 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Venerdì 30 aprile 2021 alle 17:11

Lecco: Auser accorcia le distanza, introducendo le videochiamate agli anziani soli

Giuseppe, 89 anni, l'ha detto senza giri di parole: "aspetto sempre con piacere il momento della telefonata". Da oggi, a raggiungerlo direttamente nella sua abitazione di Santo Stefano, non sarà più solo la voce - ormai amica - di Katia, la volontaria che puntualmente, nel giorno e nell'ora concordati - per non correre il rischio di non trovarlo in quanto affacendato nell'orto - lo contatta. Una volta alla settimana, i due si vedranno, accorciando così di un altro passo la distanza tra la poltrona di lui e la postazione di lei presso la Casa della Solidarietà a San Giovanni.

VIDEO


Taglio del nastro, quest'oggi, per il nuovo servizio di telefonia sociale in videochiamata offerto da Auser Leucum. Apripista la signora Margherita - "ma solo sui documenti, tutti mi chiamano da sempre Rita" - arzilla 82enne messa in contatto con l'assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà Sociale, Disabilità e Pari Opportunità di Regione Lombardia Alessandra Locatelli, ospite d'onore del momento inaugurale che ha fatto seguire agli interventi di tutti gli attori in causa, due dimostrazioni pratiche. La seconda, coinvolgendo il simpatico Giuseppe, chiamato a interagire virtualmente con l'assessore al Welfare del Comune di Lecco Emanuele Manzoni. Proprio il delegato della Giunta, nel suo saluto, ha sottolineato come la novità introdotta sia "strumento che accorcia le distanze", puntando sull'innovazione come ha aggiunto, di suo, il Direttore Generale dell'ATS Brianza Silvano Casazza, sottolineando l'importanza di fare rete con realtà come Auser. Un concetto, questo, ripreso anche da Maria Grazia Nasazzi, Presidente della Fondazione Comunitaria Lecchese che, come l'amministrazione, ha sostenuto il progetto, credendo nella necessità di investire nel settore delle "povertà" - a cui da ottobre è dedicato anche il Fondo Aiutiamoci - inclusa quella "affettiva" e dunque nel contrasto alla solitudine.

"Oggi per Auser, per i suoi 470 volontari e per le 1462 persone fragili ed anziane del territorio che la nostra telefonia sociale ha in carico si apre una pagina importante, la videochiamata" ha spiegato il Presidente Claudio Dossi. "I nostri anziani riceveranno da oggi non solo telefonate tradizionali che rimarranno ma chi vorrà potrà ricevere le telefonate in videochiamata a e così da oggi la solitudine verrà ulteriormente abbattuta poiché i nostri anziani non sentiranno più solo la voce dei nostri volontari e delle nostre volontarie ma finalmente potranno vedere anche i loro volti. In questo periodo di pandemia Auser ha aumentato le sue chiamate verso le fragilità, come sappiamo per gli anziani far passare il tempo è difficile e le nostre telefonate di compagnia sono per loro un fatto giornaliero importante. Nel 2020 abbiamo effettuato 33.000 telefonate verso l'esterno, ma migliaia sono anche le telefonate in entrata fatte da anziani e parenti che chiedono un trasporto sociale verso luoghi di cura, una spesa, una consegna di farmaci, la consegna di pasti, ed ora in questa fase chiamano per farsi prenotare in piattaforma la propria vaccinazione e per farsi accompagnare con i nostri trasporti sociali nei centri di vaccinazione. Ad oggi quelli effettuati sono 580 prenotazioni e 640 accompagnamenti".

Il Presidente dell'Auser Claudio Dossi, la Presidente della Fondazione Comuntaria Lecchese Maria Grazia Nasazzi
e il DG di ATS Silvano Casazza

Concretamente il nuovo sistema si basa su una applicazione, da installare sul telefonino dell'utente. Un qualcosa che rende il sistema assolutamente sicuro. "L'APP è stata la chiave di volta per trovare una modalità semplice e efficace di raggiungere i nostri anziani" ha riconosciuto la Presidente dell'Auser Regionale Lella Brambilla, ricordando come fino ad oggi nessun esperimento in video avesse dato un risultato così brillante come quello atteso a Lecco. "Per arrivare a questo punto è stato fatto un lavoro importante che oggi ci dà grande soddisfazione". Da qui la volontà di estendere il servizio a tutta la Lombardia.

Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

"Sono contento di aver letto nella delibera regionale relativa alla programmazione delle linee di indirizzo dei piani di zona per il triennio 2021 2023 alcuni punti che condivido" ha detto ancora nel proprio discorso, il Presidente Dossi, facendo riferimento a un tema di diretta competenza dell'assessore Locatelli. "Il documento auspica il superamento di approcci settoriali come risposta al bisogno di assistenza e indica come strada da percorrere una risposta integrata, trasversale e flessibile come risposta ai molteplici bisogni delle persone, promuovendo le reti sociali, potenziandone i luoghi di incontro tra tutti gli attori della rete che avranno così l'opportunità di scambiarsi conoscenze rispetto al territorio e i suoi bisogni, indicazioni, queste, che tengono conto delle mutate condizioni del territorio. I mutamenti sociali avvenuti indicano che serve uno sforzo sui temi della povertà, delle politiche abitative, una maggiore attenzione verso gli anziani, rafforzando la domiciliarità ed inoltre serve un sostegno all'alfabetizzazione digitale delle fasce di persone più anziane, perché possono così usufruire dei servizi digitali del pubblico e non essere isolati dai cambiamenti in atto. Siamo sulla strada giusta e serve una grande collaborazione tra i soggetti territoriali che operano sui temi sociali e sociosanitari. Serve una grande rete coesa tra pubblico e terzo settore, collaborazione che sono certo si realizzerà ancora maggiormente".



L'assessore Alessandra Locatelli

Una chiosa ripresa dalla stessa delegata della Giunta regionale che citando le stesse linee guida ha evidenziato come "c'è la necessità di non lasciare indietro il terzo settore". Ringraziando convintamente chi durante l'ultimo anno, sicuramente anomalo e pesante, non ha mai smesso di mettersi a disposizione per l'altro, l'assessore si è soffermata sulla necessità di ripartire con altrettanta energia, compiendo però un salto di qualità, "dalle piccole cose per costruire qualcosa di più grande".

Tutti gli anziani che lo vorranno e le loro famiglie possono mettersi in contatto con Auser al numero 03 41286096 per aderire così al nuovo progetto di telefonia sociale in videochiamata. "Saremo puntualmente pronti a rispondere a questa esigenza" assicura Dossi.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco