Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 159.342.333
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 10 maggio 2022 alle 16:31

'Safety Car': un progetto contro l'incidentalità legata ad alcool e droga

Al via il progetto "Safety Car Lecco - Una guida della comunità educante", che propone una nuova campagna di prevenzione contro alcool e stupefacenti. Il Comune di Lecco, in qualità di Ente Capofila nell’Ambito Distrettuale, ha infatti ottenuto un finanziamento di 350.000 euro sul bando del Dipartimento Politiche Antidroga per la selezione di iniziative di prevenzione, sperimentazione e contrasto all'incidentalità stradale correlata ad alcool e droga. Fondamentale la collaborazione della Prefettura, che ha condiviso le finalità del progetto e sottoscritto un accordo di collaborazione per la realizzazione dell’intervento proposto mediante la partecipazione al Tavolo Operativo e di Governance secondo le modalità definite.
La finalità di "Safety Car" consiste nel prevenire e contrastare gli incidenti causati dall'assunzione di sostanze stupefacenti e dalla guida in stato di ebbrezza, mediante azioni innovative e di carattere sperimentale rivolte in particolar modo alla popolazione giovanile, con il coinvolgimento della comunità educante.
Gli obiettivi generali prevedono di coinvolgere i ragazzi tra i 18 e i 30 anni tramite interventi che favoriscano maggior consapevolezza e lo sviluppo di un pensiero critico in relazione a comportamenti e stili di vita pericolosi legati all'uso/abuso di sostanze stupefacenti e alcool, con modalità e linguaggi innovativi (street art, organizzazione di hackathon quale momento di collaborazione intensiva per lo studio del fenomeno e sviluppo di un’iniziativa comune volta a contrastare i comportamenti a rischio), ma anche di incrementare la conoscenza del problema analizzando gli specifici fattori di rischio nel territorio della provincia di Lecco, attraverso la realizzazione di una ricerca che renda partecipi e attivi gli stessi giovani interlocutori promuovendone i fattori di protezione. In programma anche lo sviluppo di un piano informativo e un’azione di sensibilizzazione con il coinvolgimento della comunità educante (proprietari dei locali notturni, organizzatori di eventi, titolari di scuole guida, Forze dell’Ordine, scuole, società civile allargata...). Non tanto o non solo, dunque, un’azione di informazione in riferimento alla conoscenza delle sostanze, quanto un vero coinvolgimento di attori comunitari nel riconoscere e contrastare situazioni di disagio e malessere.
L’azione progettuale si basa su una logica di sistema e di lavoro di rete che vede il confronto costante tra soggetti, enti, servizi e progetti territoriali: Comuni, Prefettura, Forze dell’Ordine, Servizi Dipendenze e di ascolto psicologico per i giovani, Impresa Sociale Consorzio Girasole, Scuole, centri aggregativi del territorio, associazioni.
“Il consumo di alcool tra i ragazzi è un fenomeno in continua crescita" commenta Sabina Panzeri, Presidente dell'Ambito Distrettuale di Lecco. "È necessario investire sulla prevenzione per limitarne la diffusione e incrementare il livello di consapevolezza, coinvolgendo a diverso titolo coloro che si occupano dell’educazione dei giovani. Il finanziamento consente di strutturare un’importante azione capillare su tutto il territorio grazie anche al supporto e coinvolgimento dei diversi soggetti che hanno contribuito alla stesura del progetto”.
“Dipendenze e incidentalità stradale rappresentano due grandi pericoli per i nostri giovani e due grandi preoccupazioni per genitori e familiari" aggiunge Alessandra Durante, assessore Comune di Lecco. "Queste sono risorse importanti che vanno ad aggiungersi a quelle già stanziate a bilancio per le politiche giovanili e vanno ad incidere su una progettualità di sistema che ci vede tutti uniti per affrontare un tema prioritario, proprio nell'ottica della comunità educante che mette a sistema forze e risorse per il benessere dei ragazzi e delle famiglie”.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco