Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 32.901.916
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 31 maggio 2016 alle 18:52

Calolzio: premio per 4 studenti del Rota all'InnvACTION Award

L'Istituto Rota di Calolziocorte può vantare delle eccellenze: unici in tutta la provincia di Lecco, quattro studenti dell'indirizzo geometri sono stati selezionati per il concorso InnovACTION Award 2016 e si sono classificati al terzo posto vincendo 90.000 euro in trecento buoni sconto da 300 euro l'uno da spendere in corsi di alta formazione a cui potranno partecipare tutti gli studenti dell'indirizzo geometri dell'istituto calolziese.

Gli studenti del Rota premiati

Christian Fontana e Jessica Amigoni di 5°E, Francesco Austoni e Andrea Rosa di 5°F: sono questi i nomi dei quattro ragazzi che sono saliti sul terzo gradino del podio e sono stati premiati all'evento finale che si è tenuto lo scorso 27 maggio a palazzo Castiglioni a Milano insieme ai due coordinatori prof. Maurizio Citterio, docente di progettazione costruzioni e impianti e prof. Ing. Silvio Romano, docente di laboratorio di scienza e tecnica delle costruzioni, alla presenza del dirigente scolastico dell'Istituto Rota Daniela Frittitta.

Gli studenti insieme al dirigente e ai docenti

Il concorso, hanno spiegato i docenti, è stato organizzato dalla società milanese Forma Mentis – una tra le più importanti realtà italiane presenti nell’area della formazione tecnica e delle cosiddette soft skills – per celebrare il 20^ anniversario di attività: “a partire da novembre 2015 l'ente ha promosso una serie di iniziative di formazione, selezionando 24 studenti provenienti dai 12 migliori istituti scolastici della Lombardia a indirizzo CAT (Costruzione Ambiente e Territorio, ex geometri) per farli partecipare a un corso professionalizzante che li portasse a creare un progetto concreto e innovativo, poi valutato e premiato da una giuria internazionale di esperti”.
I futuri geometri dell'Istituto Rota dunque sono stati selezionati insieme ad altre undici scuole in tutta la Regione per “Progettare la propria scuola ideale con il BIM”, ovvero il tema del bando di quest'anno riguardante la progettazione architettonica ecosostenibile di edifici “intelligenti” con l’impiego di Autodesk Revit.
I ragazzi hanno presentato un progetto di scuola avveniristico intitolato “Campus Mythos” ispirato a criteri di sostenibilità energetica, ambientale, economica e sociale. L’idea è quella di una scuola divisa in padiglioni, ognuno associato a un elemento della natura che ne caratterizza le funzioni.

Così il padiglione Hydro, adibito ad aula scolastica, ha come copertura alcune vasche di raccolta per il riuso delle acque meteoriche e una cascata che partendo da un lato dell'edificio si raccoglie in un laghetto circostante la struttura; il padiglione Eolo, che ospita la biblioteca multimediale e i laboratori tecnici, è sormontato da turbine eoliche e circondato dalle pale di Starck; il padiglione Gaia, dove trova posto la palestra, ha la forma di una finta collina con edera e piante rampicanti sul prospetto principale e un giardino pensile sulla copertura integrato al parco interno; il padiglione Helios, adibito ad auditorium, ha la copertura composta da pannelli fotovoltaici per l'autoproduzione di energia pulita, mentre il padiglione Zoi, che ospita gli uffici e il ristorante bar, è ricoperto di cemento foto catalitico per depurare l'aria dallo smog.
"Sono stati sei mesi faticosi: portare avanti un progetto come questo e nello stesso tempo studiare per la maturità non è stato di certo semplice – ha commentato Christian Fontana - E' stato quindi fondamentale il lavoro di gruppo, nel quale ognuno ha avuto il compito di gestire una parte dell'edificio. Vorrei allora ringraziare il team, prima di tutto, per l'ottimo lavoro svolto; la scuola, in particolare i professori Citterio e Romano che ci hanno selezionato e hanno creduto nelle nostre idee e infine Luigi Santapaga e l'ente Forma Mentis, per averci dato l'opportunità di vivere questa magnifica esperienza che ricorderemo per tutta la vita".

Grande soddisfazione è stata espressa anche dal professor Romano, che ha ringraziato i ragazzi per aver dimostrato con passione e forza di volontà il loro talento, elaborando un progetto sorprendente e avveniristico: “personalmente mi sento onorato di far parte di questo dream team e di aver condiviso con loro questa esperienza, ad essi va il mio augurio di un futuro splendido pieno di successi e gratificazioni”.
Un successo che è stato condiviso dall'intera comunità scolastica, come sottolineato in ultima battuta anche dal dirigente scolastico dell'Istituto Rota Daniela Frittitta: “tutti ci siamo sentiti partecipi e abbiamo fatto il tifo per i ragazzi della 5E e 5F CAT, dagli studenti ai docenti, dal personale di segreteria ai collaboratori scolastici, dal dirigente scolastico ai genitori che hanno voluto essere presenti. Francesco, Christian, Andrea e Jessica hanno ricevuto i complimenti degli esperti, sorpresi dalla qualità dei progetti presentati: il riconoscimento ufficiale ha ancora più valore se si pensa agli standard elevati delle prestazioni dei lavori in competizione. La formazione di alto livello, anche in collaborazione con partner esterni, è un obiettivo primario del nostro Istituto. La soddisfazione è grande per un risultato frutto di impegno, dedizione al lavoro ed entusiasmo: vorrei che queste diventassero le parole d'ordine al Rota, per tutti!” ha concluso, ringraziando i docenti che hanno seguito i ragazzi valorizzandone il talento con passione e competenza.

Per visualizzare il video del progetto clicca qui
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco