Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 64.556.558
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Domenica 20 novembre 2016 alle 09:44

Garlate: i volontari dell'Aido a 'lezione' sulla donazione organi

Oltre settanta volontari dell’Aido provinciale di Lecco si sono trovati sabato presso il Museo della Seta di Garlate, gentilmente concesso dal comune, per affrontare una mattinata intensa di studio e aggiornamento.

Giuseppe Conti, Giovanni Ravasi e Antonio Sartor

Dopo i saluti portati dal sindaco Giuseppe Conti e l’apertura del lavori da parte del presidente provinciale Antonio Sartor, i volontari si sono subito cimentati con la relazione del dottor Francesco Lusenti e il dottor Alessandro Dell’Oro, del Centro Prelievi dell’Ospedale di Lecco. Argomento del loro intervento la diagnosi di morte cerebrale e le problematiche connesse al prelievo e trapianto degli organi: ben due ore di lezione e risposte ai volontari desiderosi di informazioni.

Successivamente Giovanni Ravasi, presidente regionale Aido, ha aggiornato tutti i presenti circa il nuovo sistema organizzativo Prelievi di Organi in Lombardia, che dovrebbe migliorare e aumentare le possibilità nella nostra Regione. Gli Aidini dopo tre ore di intenso studio hanno visitato il museo della Seta di Garlate in compagnia delle guide.

A sinistra il dottor Lusenti, a destra la visita al Museo

Dopo il pranzo sono proseguiti i lavori con l’incontro dei presidenti dei gruppi comunali con il direttivo provinciale, sono state discusse le attività provinciali e le problematiche dell’Associazione.
Una giornata intensa ma molto proficua per tutti i volontari, che ora potranno affrontare l’incontro con i cittadini con maggiori informazioni.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco