Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 61.298.040
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 25 settembre 2014 alle 12:48

Olginate: Francesco Facchinetti a Consonno per il sopralluogo

L'atteso sopralluogo previsto quest'oggi a Consonno alla presenza di Francesco Facchinetti è effettivamente in corso. Il cantante, come preannunciato, accompagnato dal proprio staff, ha raggiunto infatti nella tarda mattinata odierna il borgo olginatese che vorrebbe acquista per realizzare quello che definisce come il "paese dei giovani". Oltre all'ex Dj, presenti in loco anche i rappresentanti di altre società che si sarebbero dette interessate all'ipotetico acquisto della località, posta in vendita tramite un - discusso - annuncio web che ha innescato un botta e  risposta tra il Gruppo che l'ha pubblicato e la proprietà dell'area.


Il servizio completo a breve.

Riproponiamo intanto l'ultimo post pubblicato sull'argomento da Facchinetti, due giorni fa, sulla propria pagina Fb.

LA CITTÀ DEI GIOVANI
Ci siamo, il primo mattone lo abbiamo messo.
Venerdì scorso ho incontrato i venditori e l'architetto che ha in mano tutte le carte che riguardano Consonno. Sono molto felice perché non è cosa semplice trovarsi a parlare con delle persone che hanno la tua stessa visione delle cose, e che, soprattutto, hanno ancora un'etica professionale e di vita.
Nel frattempo ho passato ore e ore con la mia CIURMA per capire bene da dove cominciare.
Da quello che si evince dalle carte che l'architetto mi ha fatto vedere, il comune di Olginate richiede che Consonno ritorni ad essere Consonno. In poche parole vogliono che quel BELLISSIMO paese ritorni ad essere un PAESE a tutti gli effetti.
Ma per creare un paese, oltre che ad un progetto/permessi/soldi/etc, ci vogliono le persone. E per avere le persone ci vuole un motivo per farle venire. La risposta è semplice: UNIVERSITÀ. È dall'istruzione che dobbiamo ripartire per generare affluenza in quel posto stupendo. Ed è solo grazie ad una buona istruzione che si farà la nostra rivoluzione.
Mi piacerebbe creare un grosso centro universitario con diversi indirizzi che possano, sin dalla fine dei corsi, garantire un posto di lavoro ai ragazzi. L'università porterà gioventù. Questa gioventù riempirà gli spazi destinati alle abitazioni e farà vivere anche tutta la parte ludico/commerciale di Consonno. E così, finalmente, AVREMO LA CITTÀ DEI GIOVANI. Per realizzare LA CITTÀ DEI GIOVANI farò lavorare imprese/artigiani/piccoli Imprenditori/liberi professionisti che vengono dai paese limitrofi, voglio dare lavoro a chi ne ha bisogno e viene da quella zona. In settimana andrò a Consonno. Cercerò di parlare al più presto con il Presidente Della Regione Maroni e il sindaco di Olginate. Non posso pensare di realizzare questa cosa senza l'aiuto delle istituzioni. Chiedo ai giornalisti e a tutti di non parlare più di soldi, qua stiamo facendo una piccola rivoluzione. I soldi, sono l'ultimo dei nostri problemi, per adesso.
L'ITALIA ha bisogno di NOI.
I GIOVANI hanno bisogno di NOI.
FACCIAMOLO ORA.
Diffondete e condividete la notizia il più possibile.
Abbiamo bisogno di tutti voi
Grazie.

© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco