Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi
  • Sei il visitatore n° 31.450.161
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Martedì 12 settembre 2017 alle 19:05

Pescate: prosegue l’attesa per il nuovo bus scolastico, servizio sostitutivo per gli alunni

L’auspicio dell’amministrazione era quello di riuscire a ottenere il nuovo scuolabus per la fine delle lezioni a giugno, ma al suono della prima campanella per tutti gli studenti – il 12 settembre - la situazione del servizio di trasporto a Pescate appare ancora in “stallo”. A denunciare la situazione già la scorsa primavera era stato lo stesso primo cittadino, Dante De Capitani, che unitamente alla sua giunta ha sempre riservato un’attenzione particolare al settore dell’istruzione, investendo per offrire una proposta di qualità e diversificata al fine di “mantenere” bambini e ragazzi sul territorio.
“Il nuovo anno è iniziato ancora con il mezzo vecchio e questo non per colpa dei funzionari comunali. La legge italiana prescrive che per le forniture superiori ai 40.000 euro si debbano fare gare a valenza nazionale. Nel nostro caso, hanno acquisito punteggi maggiori una ditta campana (giunta prima) e una pugliese” ha spiegato il sindaco. “Avere a che fare con un’azienda più vicina avrebbe avuto i suoi vantaggi, anche solo per verificare che tutto vada per il verso giusto”.
La realtà che si è aggiudicata la “fornitura”, alias un mezzo che possa sostituire l’ormai vetusto bus comunale garantendo il trasporto agli alunni dalla “materna” alla secondaria di primo grado, ha poi comunicato di non poterla garantire a causa di problematiche di tipo tecnico. L’incarico è stato quindi affidato all’azienda arrivata sul secondo gradino del podio e nell’attesa l’amministrazione è stata costretta ad affidare il servizio in via sostitutiva ad un’altra realtà del territorio lecchese, corrispondendo in totale una cifra di circa 20.000 € che non erano stati preventivati (ammonta invece a 56.000 € più Iva la base d’appalto per l’acquisto del mezzo).
L’arrivo del nuovo scuolabus era previsto nel mese di novembre 2016 e oggi, a 10 mesi di distanza, l’attesa prosegue. Nel corso delle prossime settimane, però, l’amministrazione pescatese non dovrà più sborsare un euro. “Il bus ci è stato garantito per l’inizio del nuovo anno e quindi, in base agli accordi stipulati, stanno provvedendo ad effettuare il servizio con un mezzo sostitutivo che per il momento si affianca al nostro” ha commentato il vice sindaco Miriam Lombardi, che ha seguito da vicino l’intera questione unitamente a De Capitani. “Entro la fine di settembre il mezzo arriverà in paese, sono in corso gli ultimi aggiustamenti tecnici. Ci saliranno i bambini dell’silo, quelli delle elementari e i ragazzi più grandi, che hanno orari diversi di entrata e uscita e non andranno quindi a sovrapporsi”.
L’autista marzio e tutti gli studenti pescatesi aspettano con trepidazione di poter salire finalmente sullo scuolabus nuovo di zecca.
R.R.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco