Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 62.985.311
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Giovedì 05 ottobre 2017 alle 18:09

Cernusco: incontro pubblico in tema di Corruzione. Intervista all'avvocato Serafino di Loreto

Si svolge oggi a Cernusco Lombardone (LC) alle ore 21, presso il Cine-Teatro ‘San Luigi’ in Via Lecco 45, il Convegno gratuito dal titolo “La corruzione spuzza", da titolo di un celebre libro uscito nel 2017 per ‘Mondadori’ di Mariano Protto e Raffaele Cantone (Magistrato Presidente dell’Autorità Nazionale AntiCorruzione), quest’ultimo ospite speciale della serata insieme a Francesco Caringella (Magistrato e Consigliere di Stato).
Ad accompagnare gli ospiti vi saranno Piero Calabrò (l’ex Magistrato divenuto famosissimo per aver aperto la strada nel 1999, con una serie di sentenze storiche, alla lotta all’anatocismo bancario) ed oggi Presidente del Consiglio d’Amministrazione della SDL Centrostudi SpA e Roberto Romagnano, co-organizzatori e responsabili del “Progetto Legalità” (www.progettolegalita.com), che dal 2012 si propone l'obiettivo di una riflessione collettiva e partecipata in Lombardia sui temi della corruzione e della presenza mafiosa nell'economia, nella politica e nella società.
L’evento, gratuito e sino a esaurimento posti, è realizzato dall’Associazione ‘Bang’ (cultura della legalità) con ‘SDL Centrostudi’, la società fondata dal noto legale bresciano Serafino Di Loreto, dal 2010 in prima linea in Italia per contrastare gli abusi di banche e fisco ingiusti nei confronti di cittadini, consumatori e imprenditori. Lo abbiamo incontrato per approfondire meglio un tema di così grande attualità.

L'avvocato Serafino Di Loreto
Buongiorno, Avvocato Di Loreto: quando ha iniziato a occuparsi di lotta alla finanza spregiudicata?

Qualche anno fa decisi di fare chiarezza tra le carte di un caro amico che si tolse improvvisamente la vita, perché strozzato dai presunti debiti con le banche. Emersero così allora una serie di gravi scorrettezze commesse a suo danno da parte di un primario istituto di credito che in seguito si è accertato essere proprio per queste connesse scorrettezze lui debitore nei confronti di quel povero imprenditore, ribaltando di fatto lo stato dell’arte tra il formale e contabile dare e l’avere. Tutto parte da qui. Il resto è sacrificio, passione, sudore e fede nella legalità e nella giustizia….e non solo quella dei Tribunali.

Qual è stato, dunque, il primo passo per contrastare lo strapotere della lobby finanziaria e bancaria?

Giocare sul loro stesso terreno, contrastarli con le loro stesse armi. Le banche sono strutture che hanno soldi, avvocati, periti e contabili valenti e il tutto in gran quantità. Ma anche, e soprattutto, importanti e ben radicate relazioni istituzionali. Mi sono posto al loro livello, creando un network esteso e integrato – sempre crescente - di seri professionisti in tutta Italia con cui cercare di colmare l’asimmetria informativa che discrimina e sbilancia il rapporto tra banche e correntisti, investendo nella loro formazione costante ad altissimo livello e creando una vera e propria task-force di 400 tra avvocati, ingegneri contabili, commercialisti ed esperti in Finanza e controllo sul territorio nazionale per verificare al meglio ogni singolo documento finanziario, estratto conto e via dicendo.

Quali, a oggi, gli strumenti con i quali è possibile verificare l’operato delle banche?
Abbiamo creato da zero alcuni potentissimi software certificati per letteralmente vivisezionare e analizzare nel profondo i prodotti bancari quali conti correnti, mutui e leasing e per capire sino all’ultima cifra che cosa accade nello specifico in ogni rapporti di conto corrente o finanziario. Pensare di cercare di scoprire come gli istituti di credito possano praticare interessi ultralegali (anatocismo e usura) è il nostro obbiettivo e non è più utopia, perché avendo molto investito ora siamo in grado con tempestività di sapere! Per gli altri….il “popolo” da spremere si tratterebbe di un’operazione impossibile che comportando costi altissimi costringe appunto il popolo dei correntisti a subire e a piegare la testa: l’ignoranza perde sempre! Motivo per il quale abbiamo approntato un metodo efficace e risolutivo per poter offrire a tutti (privati e aziende) indistintamente e gratuitamente la verifica dei loro rapporti attraverso la redazione di un’analisi preventiva in forma di check-up dei rapporti con le banche, e una stima effettiva e reale del denaro eventualmente recuperabile perché a vario titolo illecitamente sottratto.

Fatto questo, come si procede?
Ci sono molte aziende poi che ci chiedono di trasformare le analisi preliminari in perizie e ci pagano per fare questo: e ciò per riuscire a contrastare anche in sede giudiziale l’azione vessatoria delle banche che spesso porta alla morte delle aziende con richieste di rientri brutali degli affidamenti concessi, con segnalazioni alla centrale rischi, con assurda richiesta di fideiussioni (anche di familiari del debitore) con le quali di fatto si va a compromettere l’economia anche privata delle famiglie. Infatti a causa di questa prassi di tutela che le banche mettono in atto a loro copertura risulta che quasi tutti gli imprenditori hanno firmato fideiussioni e garanzie reali alle banche stesse e insieme al capannone dell’azienda, succede spesso -come detto- che gli vengano richiesti anche i beni personali. Pertanto stanare le trappole nascoste delle banche e del sistema finanziario a livello documentale significa salvare tutto questo, compreso l’azienda per non parlare dei posti di lavoro di tanti dipendenti che altrimenti si ritroverebbero disoccupati. Dalla sua nascita, ‘SDL Centrostudi’ si rivolge, pertanto, con i suoi prodotti e servizi altamente specialistici a una platea differenziata di imprese, professionisti, privati, enti pubblici territoriali e associazioni di categoria.

Che dimensioni ha il fenomeno?

Da un preciso studio certificato sui nostri dati dal Prof. Maurizio Fiasco (sociologo specializzato in ricerca e formazione in tema di sicurezza pubblica, security aziendale, amministrazione locare e fenomeni socio-economici, docente presso alcune università e autore di diversi volumi, rapporti di ricerca e saggi; Insignito dell’onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana; consigliere della Fondazione SDL Centrostudi;) risulta che oltre il 90% per cento dei conti correnti è stato fatto oggetto di usura e anatocismo da parte degli istituti di credito: fatto che determina, per il cittadino, la possibilità di recuperare concretamente somme anche importanti ingiustamente e indirettamente sottrattegli nel tempo dalla propria banca, applicandogli tutta una serie di commissioni, prelievi e tassi non dovuti. Dal 2010 a oggi, anno della fondazione di ‘SDL Centrostudi’, abbiamo salvato dalla crisi oltre 150mila tra privati e imprese, e recuperato/compensato più di 240 milioni di euro ingiustamente sottratti/richiesti agli italiani tra banche e fisco ingiusti. E i numeri crescono ogni giorno di più.

Oltre alle banche, quali sono gli altri ambiti in cui operate?

Siamo fortemente operativi anche sul fronte della revisione delle cartelle esattoriali ingiustamente emesse (o per titolo o per importo), e sul versante della cosiddetta Legge 3/2012 – meglio nota come ‘Legge Salvasuicidi’ –: un provvedimento ancora poco noto agli italiani, di cui nessuno parla mai abbastanza, ma che consente a soggetti non fallibili alle prese con situazioni di grave sovraindebitamento di rimettersi nuovamente in gioco cancellando ogni pendenza pregressa, e ripulirsi così completamente da ogni segnalazione negativa presso tutte le centrali rischi interbancarie che impediscono l’accesso al credito al consumo. In pratica, rinascere per davvero una seconda volta! E tornare a vivere.

Il dott. Piero Calabrò
Spesso, chi ha il coraggio di lottare contro i poteri forti si espone anche a forti rischi mediatici. E’ così?

Inutile dire che il successo bruciante dei risultati ottenuti in poco tempo da ‘SDL Centrostudi’ ha scatenato le ire di banche e finanziarie, nonché infastidito non poco gruppi editoriali e di potere a esse molto vicini. Abbiamo e – ho personalmente – subito attacchi fortemente strumentali, per il solo fatto di aver concretamente e speranzosamente aperto gli occhi ai cittadini.  E……lasciatemelo dire salvato vite. Ridato speranza e restituito sogni a privati, famiglie e imprenditori. E’ la passione e la voglia di giustizia che mi muove.

Quali, infine, le garanzie e le tutele effettive per i consumatori che si rivolgono a voi?

In un’ottica di maggiore e crescente trasparenza e affidabilità, dal 2015 –come già detto- abbiamo l’onore di avere al vertice in qualità di Presidente del C.d.A. il dott. Piero Calabrò, l’ex Magistrato famoso anche per aver emesso nel 1999 la prima storica sentenza in materia di anatocismo bancario, spianando la strada a una rivoluzione ed evoluzione giudiziaria in materia tuttora in atto. Possiamo dire che il dott. Calabrò in questo senso è stato un creatore del diritto nella disciplina e legislazione bancaria. Come già detto prima, effettuiamo pre-analisi totalmente gratuite a chi ci chiede di verificare i propri rapporti bancari, e disponiamo – siamo gli unici in tal senso - di apposite speciali coperture assicurative in caso di soccombenze che coprono tutte le spese, compresi i costi anticipati per la perizia e l’avvocato di parte. La politica di serietà e trasparenza intraprese da SDL ci sono valse, inoltre, l’attenzione di prestigiosi e riconosciuti enti tra i quali ‘l’Istituto Nazionale dei Revisori Legali’, ‘Confindustria’, ‘Confapi’, ‘Confcommercio’, ‘Fondazione Commercialisti Italiani’, lo ‘Stato Maggiore della Difesa’ con i quali sono state sottoscritte delle utili convenzioni di collaborazione.
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco