Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 67.727.184
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
cartoline
Scritto Sabato 23 dicembre 2017 alle 12:20

In viaggio a tempo indeterminato/3: dentro lo zaino

"Volevo procurarmi uno zaino completo, con il necessario per dormire, ripararmi, mangiare, cucinare, insomma cucina e camera da letto da portare in spalla, e andarmene chissà dove e trovare una solitudine perfetta e contemplare il vuoto perfetto della mia mente ed essere del tutto neutrale rispetto a qualunque idea e tutte." Jack Kerouac
 
Uno zaino completo di tutto sarebbe proprio l'ideale per il nostro viaggio a tempo indeterminato, ma trasportarlo si rivelerebbe un'impresa davvero complicata. Non potendo fare come Babbo Natale che in un sacco rosso riesce a racchiudere milioni di pacchetti regalo, abbiamo deciso di viaggiare leggeri. Pochi pesi sulle spalle. 50 litri a nostra disposizione, in cui mettere tutto il necessario per iniziare la nostra nuova vita.


Fare lo zaino è sicuramente un'operazione delicata. Non si tratta solo di decidere quali magliette o quante scarpe portare, si deve prima di tutto pensare a cosa è davvero utile e cosa invece sarà solo un peso che con molta probabilità abbandoneremo durante il cammino. Mentre lo prepariamo, quindi, immaginiamo le situazioni che affronteremo e iniziamo a fantasticare. Su quella spiaggia in Vietnam ci serviranno solo infradito e costume. Mentre visiteremo quei templi in Tailandia farà caldo quindi ci vorranno tante magliette e qualche pantalone leggero. E se dovesse piovere nelle Filippine? Serve uno spazio per una giacca impermeabile e due paia di scarpe pesanti. E vuoi non mettere almeno una maglia pesante per i trekking sui vulcani dell'Indonesia, calze a volontà, biancheria come se non ci fosse un domani, asciugamani e prodotti del bagno?
Per non parlare di tutti gli oggetti tecnologici: caricabatteria per i telefoni, fotocamera, Pc portatile, powerbank, tablet con le guide dei vari Paesi... E i documenti che facciamo? Non portiamo almeno una copia cartacea?
50 litri, poco più di 10 chili di peso, in pratica un bagaglio a mano, in cui mettere TUTTO
...
Per poi rendersi conto che tutto non ci sta, non perché lo zaino si sia ristretto per la paura, ma semplicemente perché molte delle cose dell'elenco non sono indispensabili. Durante gli ultimi mesi, per prepararci al meglio, abbiamo chiesto ad altri viaggiatori cosa secondo loro non può assolutamente mancare nello zaino quando si parte per un viaggio di questo tipo. Tutti sono stati concordi. Un rotolo di carta igienica è ciò che veramente può salvarti la vita in qualunque situazione. Oltre all'uso "classico", ma per niente scontato in certe situazioni, lo si può utilizzare come cuscino, come benda improvvisata, come fazzoletto... Insomma, abbiamo capito che la prima cosa che avrà uno spazio tutto suo nel nostro zaino sarà proprio la carta igienica!

E per il resto?? L'esperienza dei viaggi passati qualcosa ci ha insegnato. Per questa avventura, che non sarà una vacanza come le altre, abbiamo deciso di cambiare approccio. La parola chiave sarà LEGGEREZZA, non solo nello zaino che porteremo sulle spalle ma anche in un altro bagaglio, quello dello spirito. Lì non ci sarà spazio per pesi inutili, quelli li lasceremo a casa. Porteremo con noi i desideri e la passione, ma lasceremo la paura e l'insicurezza. Nello zaino metteremo la voglia di conoscere ed essere aperti al mondo, ma non ci sarà spazio per i pregiudizi. In una tasca staranno i colori e i profumi di un sogno, ma nessuna tinta grigia o pensieri negativi. Lo zaino sarà pieno d'amore e pensieri positivi e per questo sarà leggero sulle nostre spalle. "
Se la vita è un viaggio, allora è decisamente meglio viaggiare leggeri, non trovate?"
F. Grandis 
Sperando che il sacco di Babbo Natale quest'anno non sia poi così leggero :) vi auguriamo un fantastico Natale!! Se durante le feste (e non solo!) volete leggere qualcosa in più su di noi, trovate altri contenuti sul nostro blog Beyond the Trip-Viaggio a tempo indeterminato oppure sulla pagina Facebook.
Vi aspettiamo, invece, ogni settimana su Leccoonline.com per scoprire insieme come andrà la nostra avventura.
Articoli correlati:
16.12.2017 - IN VIAGGIO A TEMPO INDETERMINATO
Angela e Paolo
© www.leccoonline.com - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco